HAIR STYLE

La ricrescita è di moda!

LEGGI IN 2'

La bicolor mania

L’abbiamo vista applicata alle unghie, ai capi d’abbigliamento pensati in stile mix and match, ma anche ai complementi d’arredo delle case più glamour! La moda del bicolor non poteva non toccare anche i capelli e influenzare le chiome, diventando essa stessa un’acconciatura.  

Si tratta dell’ultima tendenza di stagione, perfetta per accogliere la primavera con, letteralmente, il colore tra le ciocche, ma anche solo per sdrammatizzare un effetto un po’ troppo ‘monoblocco’. ‘Osare’ è l’ingrediente fondamentale, ma anche uscire dalla classica concezione che ci impone una pettinatura e un colore rigoroso in qualsiasi situazione. Non è detto, infatti, che qualche ciocca colorata e un effetto bicolor siano troppo irriverenti o non adatti alle occasioni più formali.

Il look di stagione!

‘La ricrescita è d’obbligo’. Dì la verità che non avresti mai pensato di sentir pronunciare questa frase! Finalmente l’effetto ‘pugno in un occhio’ creato dallo stacco spesso troppo marcato di tinta e colore naturale non è più un tabù o un segno di trascuratezza, ma viene considerato artificiale, costruito e, per questo, degno di ammirazione. Ma ad una sola condizione: che nulla sia lasciato totalmente al caso!

La ricrescita alla moda, infatti, è studiata per stupire e pensata per colpire! Le lunghezze sono maxi e i contorni del colore sono netti. Anche la scelta delle tonalità da accostare è varia e comprende i toni più naturali (biondo e castano) o le più recenti tinte fluo, sfoggiate con disinvoltura dalle star.

Un cambiamento graduale

Se non sei un’amante dei cambiamenti repentini, ma prediligi qualche modifica graduale e non troppo invasiva, puoi ricreare lo stesso effetto glamour, ma meno shock. Come? Semplice, con la tecnica del così detto ‘ombre hair colour’, cioè i capelli dall’effetto ‘sfumato’ che presentano le punte di una gradazione di colore diversa, certamente più chiara rispetto alle radici, passando per tutte le sue tonalità intermedie lungo tutta la lunghezza del capello.

Il risultato è paragonabile a quell’effetto regalato naturalmente dal mare e dal sole dell’estate, ma anche quello del cloro della piscina, che inevitabilmente schiarisce le punte dei capelli. Il termine tecnico è Shatush, una colorazione naturale di lunga tenuta e dall’effetto schiarente naturale.

L'angolo fai-da-te

L’effetto più rigoroso si ottiene con l’aiuto di un parrucchiere esperto, anche perché le tecniche naturali sono in realtà incredibilmente complicate e richiedono tempi abbastanza lunghi. Per un risultato shock, invece, puoi tentare la via del fai-da-te, direttamente in casa tua, acquistando una semplice bustina di decolorante e dell’acqua ossigenata, creando un miscuglio omogeneo.

Pettina bene i capelli e legali con un elastico grosso all’altezza desiderata. Applica la tinta solo su quella parte lasciando agire tra i venti e i quaranta minuti, a seconda dell’effetto che si desidera ottenere. Lava la chioma seguendo le indicazioni sulla confezione senza dimenticare un l’applicazione di un balsamo condizionante utile ad ammorbidire e attenuare lo stress della tinta, specie sulle punte se sono state precedentemente decolorate.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta