CURE E TRATTAMENTI

Capelli perfetti in poche mosse

LEGGI IN 2'

È un regalo (poco apprezzato) dell'inverno: capelli che a seconda della presenza eccessiva o del tutto mancante di umidità nell'aria diventano crespi o secchi. In ogni caso ribelli. Che fare? Per combattere i capelli aridi, il campo di battaglia migliore è la propria casa, che va dotata di umidificatori (nella loro forma più semplice, catini d'acqua che va lasciata evaporare nelle stanze). Inoltre, è bene non sottoporre i capelli allo shampoo quotidiano, che toglie via anche gli oli naturali della chioma.

Se proprio si vogliono lavare ogni giorno, sarebbe bene non usare quotidianamente lo shampoo o sceglierne uno che non sia a base di derivati del petrolio (lasciano sempre un residuo grasso, che costringe a lavaggi più frequenti) e contenga miscele idratanti o  umidificanti (le scritte sull'etichetta devono contenere le parole "moisturizing" e "hydrating"). Altro accorgimento per evitare i capelli secchi è quello di uscire di casa con la chioma completamente asciutta.

Se invece il problema da risolvere è quello dei capelli crespi, tenete presente che sfregarli con l'asciugamano subito dopo lo shampoo acuisce il problema. Bisogna invece tamponarli e raccoglierli in una treccia, poi asciugarli dolcemente con il getto d'aria fredda del phon. Non guastano maschere di bellezza, ottenute anche semplicemente tenendo per almeno venti minuti i capelli cosparsi di balsamo sotto un asciugamano caldo.

Che la chioma sia tendente al crespo o al secco, vale per tutte il consiglio brillantezza: evitate gli shampoo a base di zolfo (danno opacità e sbiadiscono il colore), utilizzate piastre e strumenti per lo styling in ceramide (che grazie ai loro ioni negativi umidificano la chioma), spazzolate i capelli prima di andare a letto (i famosi cento colpi di spazzola funzionano davvero!) e utilizzate per questa incombenza solo utensili di legno e fibre naturali (plastica e metallo donano invece l'effetto crespo).

Infine, evitate le tinture che contengono ammoniaca o acqua ossigenata (rovinano la chioma) a favore di quelle a base di henné. E se indossate il cappello, ricordatevi prima di raccogliere i capelli in una coda di cavallo. Eviterete così l'effetto moscio e schiacciato sulle guance che i copricapo regalano sempre una volta tolti...

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione