PSICOLOGIA

Depressione natalizia: che fare?

LEGGI IN 2'

La malinconia delle feste

Per  molte persone dicembre è un mese di gioia e di allegria, mentre per altre si trasforma in un incubo, una vera e propria  depressione natalizia. Si tratta di un disturbo dell’umore ufficialmente riconosciuto  che fa capolino quando si comincia a venire assorbiti dai preparativi per le feste, specialmente nel periodo compreso tra Natale e Capodanno. La colpa è del carico di obblighi e impegni a cui si è sottoposti in queste settimane: essere sempre disponibili, oltre che sorridenti, comporta uno stress notevole. Da non sottovalutare inoltre l’aspetto economico: il pensiero che si sta spendendo troppo rispetto ai calcoli fatti, specialmente in questi tempi di crisi, è un’altra questione che potrebbe peggiorare non poco l’umore generale del momento contribuendo a farci detestare anche il momento dello scambio dei doni!

I “sintomi” del Natale
I sintomi sono spesso chiari: mal di testa, mancanza di appetito, sensi di colpa, ma anche minor capacità di divertirsi e difficoltà di godere dell’affetto di chi si ha vicino, senza contare la stanchezza perenne, sono tra i primi campanellini d’allarme di questo dicembre di ansia e malinconia.

SOS Parenti
I parenti sono spesso un ulteriore motivo di disagio quando si è costretti a trascorrere diverse ore seduti a tavola  che per il resto dell’anno magari dimenticate di conoscere. Le loro domande, spesso invadenti, possono infatti essere motivo di rimorsi e rimpianti in ambito lavorativo o sentimentale che, alla scadenza dell’anno, si fanno ancora più evidenti.

Consigli di sopravvivenza
Non fatevi una colpa del vostro stato d’animo, ma iniziate a pensare al Natale come ad una festività normale, senza particolari aspettative e senza scadenze. Non formulare propositi che sai già non riuscirai a portare a termine, semplicemente sforzati di prendere tutto con più leggerezza.

Un altro consiglio utile è quello di boicottare almeno un appuntamento obbligatorio (gli auguri con il tuo ex, ma anche con quel parente lontano di cui avevi perso completamente le tracce …). Poiché non c’è niente di più stressante di una falsa socialità, specialmente se si tratta di persone non particolarmente simpatiche o gradite, è preferibile scegliere di festeggiare esclusivamente con chi ti fa stare bene!

Anche la televisione gioca brutti scherzi in questo periodo: il suo palinsesto che in questo periodo dell’anno si arricchisce di contenuti buonisti e festivi potrebbero infatti farvi sprofondare nello sconforto più totale. Spegni dunque la televisione e dedicati alla lettura di un buon libro!

Attenzione all’alimentazione
Anche i menù di Natale non aiutano di certo perché è proprio il sostanzioso cambio dell’alimentazione dovuto al susseguirsi di inviti  a pranzi e cene a far crollare l’umore!
Lontana dagli alcolici, dunque, ma anche dalle carni rosse che, dopo l’iniziale fase eccitatoria, producono invece l’esatto effetto contrario. Non stravolgere troppo le tue abitudini alimentari esagerando con i piatti grassi che, oltretutto, potrebbero anche influire sul ritmo sonno-veglia, con ulteriori effetti negativi sull’umore.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta