2019/11/14 00:46:4316137
2019/11/14 00:46:4347029

PSICOLOGIA

Cruciverba e rebus: cibo per la mente

LEGGI IN 3'

Ci sono quelle facilitate o a riduzione, a schema libero o a settori, a sillabe o a righe concatenate, con riporto o senza schema. Le parole crociate insieme a rebus, indovinelli, anagrammi, sudoku allenano la mente e allo stesso tempo la divertono. Il conosciuto e vendutissimo editoriale della 'Settimana Enigmistica' (che ha già compiuto 70 anni) sembra non risentire la crisi delle vendite di giornali e libri segno che agli italiani continua a piacere questo tipo di allenamento, ma per gli amanti dei cruciverba c'è anche una bella notizia.

Trascorrere qualche ora in compagnia di rebus, anagrammi, sudoku ed altri esercizi di enigmistica apporta benefici soprattutto ai meno giovani che grazie a questo divertente svago allontanano malattie serie ed invalidanti come l'Alzheimer. Il cervello rimane giovane se viene stimolato, nella terza età sono quindi indicate attività quali gli scacchi, i giochi con le carte, la lettura o la scrittura oppure la semplice compilazione di cruciverba che stimola l'attività celebrale e non la fa invecchiare.

L'adulto, soprattutto se anziano, che trascorre molte ora davanti alla televisione non è ugualmente stimolato a livello celebrale anzi una visione prolungata di programmi televisivi impigrisce la mente fino ad addormentarla. Al momento di andare in menopausa molte donne hanno problemi di memoria, proprio per evitare questo deterioramento è utile affidarsi ad esercizi mentali quali il cruciverba.  

Anche i giovani possono trarre dei benefici da questo allenamento mentale. Coloro che amano risolvere questi intricati esercizi avranno più contatto con vocabolari, atlanti geografici, libri di storia e romanzi famosi oppure navigheranno su internet non solo per 'chattare' ma anche per riuscire a trovare quella parola indispensabile a completare il '4 verticale' del cruciverba.

I nostri ragazzi amano giocare con i giochi elettronici ed alcune note aziende produttrici hanno messo in campo dei videogiochi alternativi, denominati come didattici, per allenare la mente e la memoria mantenendola giovane e scattante allontanando così il pericolo di indebolirla.

I videogiochi denominati 'Bran Traning' sono pubblicizzati per i loro miracolosi effetti sulla funzione cognitiva ma c'è chi non è concorde con questa tesi. Il neuroscienziato Chris Bird, che lavora presso l'University College di Londra, ha dichiarato che non ci sono prove che usando regolarmente questo tipo di videogame si abbia un impatto positivo sull'attività celebrale dei giocatori oppure che i benefici raggiunti e tanto pubblicizzati siano superiori a quelli che si ottengono con la compilazione di un semplice cruciverba che ha il beneficio di essere meno costoso.

E' notizia di questi giorni che i quotidiani francesi e gli americani 'New York Times' e 'Washington Post' hanno deciso di eliminare le pagine dedicate all'enigmistica per motivi legati alla crisi. Le 'words-crosspuzzle' comparse una mattina del dicembre del 1931 sul 'New York World' non potranno più fare compagnia ai pendolari nei metrò, sugli autobus, nelle lunghe code ai botteghini, scompaiono lasciando migliaia di estimatori dei cruciverba senza il loro passatempo preferito, per ritrovarli dovranno acquistare le riviste specializzate o collegarsi ai numerosi siti internet specializzati come questo tutto italiano: http://www.cruciverbaonline.it/.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione