PSICOLOGIA

Come evitare di parlare troppo di sé nel modo sbagliato

LEGGI IN 2'

Le confidenze personali

Parlare e spettegolare, fare quattro chiacchiere con un’amica, raccontarsi, sono tutti comportamenti che appartengono al mondo femminile anzi sono atteggiamenti vitali per la donna che li usa come strumento per conoscere meglio se stessa e gli altri.

A volte però le parole diventano troppe e ci si scopre incapaci di nascondere anche i più piccoli problemi personali in questo caso si entra in una sfera pericolosa che può trasformarsi in patologia. Le confidenze personali dovrebbero essere consegnate soltanto a poche persone e non andrebbero estese ai conoscenti che hanno una visione parziale della vita personale.


I comportamenti scorretti

In qualche occasione può capitare che dopo avere confessato qualcosa di molto privato ad una persona non molto intima ci si sente svuotati, scoperti, quasi a disagio, oppure dopo aver raccontato troppo di sé si è costretti a subire numerose critiche che a volte diventano pesanti da sopportare.

Se oltre a questo si ha la sensazione di diventare incapaci di ascoltare con conseguente allontanamento delle amicizie che ritengono impossibile una relazione positiva, significa che è ora di modificare questo comportamento.

L'insicurezza personale

All’origine di questa irrefrenabile esigenza c’è sempre il passato ed alcune pieghe del carattere. L’essere troppo chiacchieroni evidenzia la necessità di farsi voler bene dagli altri perché si mostrano i lati più fragili della personalità, a volte raccontarsi in maniera spasmodica significa che non si ha un vero interlocutore o un’amica fidata alla quale rivelare le insicurezze.

Un’eccessiva loquacità può dipendere dal fatto che ci si senta insicuri, nelle parole si cerca la conferma che si stia andando nella giusta direzione ma è anche un mezzo per liberarsi di un pesante stato ansioso.

Impara ad ascoltarti

Per ritrovare la giusta dose nel comunicare le proprie confidenze è necessario trascorrere più tempo con se stessi imparando ad ascoltare i propri pensieri e le proprie confessioni senza l’aggiunta dei giudizi esterni, il silenzio si trasforma in una sorta di medicina.

Un ulteriore passo è la selezione delle amicizie che deve rivolgersi a persone discrete e riservate, solo in questo modo ci si renderà conto di quanto sia importante rifugiarsi nel vero ascolto ottenendo così i giusti suggerimenti.

La paura di sbagliare

Se il motivo delle eccessive confidenze è la paura di sbagliare è importante capire che le sole parole non portano a risultati concreti semmai lo fanno i fatti.

Agire trasmette sicurezza ed aumenta la stima di sé, comportandosi in modo più concreto e senza il peso di giudizi altrui si riuscirà ad avere più fiducia nelle proprie capacità. E nel momento in cui si riuscirà ad ottenere ciò miglioreranno anche tutti i rapporti con le persone che circondano il vivere quotidiano.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta