PSICOLOGIA

Che gaffe!

Capita a tutti prima o poi. Incontri una amica che non vedi da molto e candida le chiedi: "A quando il dolce evento?" indicando la piccola pancetta che sporge dai pantaloni. Il suo sguardo tagliente ti fa capire che lei non sta aspettando nessun bimbo ma che si tratta solo di un po' di cicca accumulata proprio lì.
LEGGI IN 2'

I motivi che spingono a commettere una gaffe sono legati al nostro cervello (in questo caso capitano soprattutto quando siamo molto stressate o distratte) o sono di natura psicologica, perché magari non vogliamo ammettere delle verità palesi.

Ed allora proviamo ad analizzare alcune imbarazzanti situazioni e vediamo quali scuse e piccoli trucchi possiamo usare per uscire con stile ed eleganza dalla gaffe appena fatta.

Se ad esempio abbiamo appena dichiarato alla nostra amica di non sopportare i reality show dimenticando che lei è un’appassionata del genere, allora la mossa vincente è cercare di non cambiare discorso ma chiedere scusa immediatamente sottolineando come la tua osservazione fosse fuori luogo e comunque non rivolta a lei in particolare.

Ma se abbiamo scordato un appuntamento importante e la persona che ti sta aspettando con aria innocente al telefono ti chiede il perché del tuo ritardo? In questo caso la è meglio dire una piccola ed innocente bugia cercando, se ti è possibile, di presentarti quanto prima all’appuntamento mancato. E la prossima volta fai in modo di non scordare date ed orari segnandoteli sull’agenda.

Ti capita di dire una sciocchezza fuori luogo? Il tuo collega d’ufficio stava parlando di Pollini (il pianista) e tu invece te ne esci con una frase del tipo:"le sue scarpe sono sempre le mie preferite" (alludendo alla nota casa di moda)? Allora prova ad essere disarmante : ammetti di non conoscere l’argomento e di voler solo renderti simpatica agli occhi del tuo interlocutore. In questo modo riuscirai a distogliere l’attenzione sulla tua gaffe e la tensione si scioglierà.

Se invece ti presenti all’invito a cena vestita in jeans e ti accorgi che hai indossato l’abito sbagliato perché la cena era proprio di gala? Non cercare di nasconderti nell’angolo più buio della sala osservando le altre in abito da sera, ma vinci la tua timidezza, supera l’imbarazzo e metti in luce la tua voglia di libertà: se proprio vuoi, potrai sempre dire che ogni tanto anche tu ti concedi qualche piccola trasgressione…..

Gli altri penseranno che tu sia un po’stravagante, invidiando magari la tua forza di carattere!

Infine una regola generale per evitare scivoloni in futuro. Ricorda di pensare prima di parlare e prova a rivivere la situazione di disagio che hai provato nell’ultima gaffe: vedrai che l’esperienza fatta ti aiuterà a non compiere due volte lo stesso errore.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta