IN FORMA

Tanti buoni motivi per mangiare la soia

Hai mai mangiato la soia? Magari ti è capitato di assaggiare i germogli di soia a casa di amici vegetariani o al ristorante cinese. Ma a casa non hai mai preparato piatti a base di soia.
LEGGI IN 2'

In realtà questo legume andrebbe consumato più spesso in quanto è un ottimo sostituto della carne: la soia, infatti, contiene circa il doppio delle proteine della carne e quasi il triplo rispetto alle uova. Prova a portarla in tavola al posto della solita fettina e aiuterai il tuo corpo a rimanere sano ed in linea.

La soia aiuta anche a combattere la stitichezza: un pugno di fagioli di soia aggiunti all’insalata assicurano, infatti, una quantità di fibre tale da permettere di regolarizzare l’intestino.

Inoltre le fibre contenute in questo legume frenano l’assorbimento dei grassi, dando una mano nel controllo del peso. Non fare però l’errore di però questo alimento come un alimento dimagrante perché in realtà (eccetto i germogli che sono ricchi di acqua) contiene molti grassi.

La soia, grazie al contenuto di ormoni naturali (fitoesterogeni), aiuta anche ad attenuare le fastidiose vampate e la sudorazione notturna che colpisce molte donne in menopausa. Si tratta di un effetto positivo che, secondo studi documentati, molte donne hanno raggiunto semplicemente mangiando soia 2-3 volte alla settimana.

La soia contiene inoltre grassi, come il linoleico e d il linolenico, fondamentali per mantenere la pelle più elastica e tonica. Se vuoi contrastare l’invecchiamento e conservare la pelle giovane, aggiungi ai tuoi piatti un po’ di soia ed ogni tanto condisci con un cucchiaino di olio di soia, ricco di vitamina E, preziosa alleata nel contrastare l’azione dei radicali liberi.

Ma le proprietà della soia non finiscono qui. Perché consumare l’olio di soia a crudo, aiuta a mantenere pulite le arterie perché ricco di grassi "buoni". L’importante è, come per tutte le cose, non esagerare con il condimento perché l’olio di soia apporta un contributo calorico uguale a quello degli altri oli.

Se anche tu vuoi provare a mangiare la soia ma non sai come prepararla, ecco qualche consiglio: lascia a mollo la soia anche un’intera giornata, cambiando spesso acqua, e cuocila per almeno due ore. In alternativa puoi sempre utilizzare per le tue insalate o nella zuppa il tofu, formaggio ricavato dalla soia, oppure mangiare un piatto di spaghetti alla soia conditi con un sugo alle verdure. Senza dimenticare il latte di soia,adatto anche a chi è intollerante verso il latte animale poiché privo di colesterolo e lattosio, che può essere usato per la preparazione di creme e budini al posto del solito latte di mucca.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta