IN FORMA

Sonno: preparati all'arrivo dell'ora solare

LEGGI IN 3'

L'ultima domencia di ottobre, precisamente il 30, le lancette dell'orologio si sposteranno indietro di un'ora: dalle ore 3.00 alle ore 2.00 della notte. Il nostro ritmo di sonno-veglia, che è regolato proprio dal nostro orologio interno verrà un po' scombussolato.

Come reagirà il tuo organismo a questo cambiamento? Le persone più colpite negativamente da questo brusco cambio d'orario sono quelle metodiche e abitudinarie per natura. Anche coloro che sono meteorosensibili o meteoropatici, cioè che risentono del cambio stagionale, possono accusare qualche disagio. Le altre persone potranno sentire un blando sbandamento che durerà non più di due o tre giorni.

E' risaputo che le stagioni maggiormente destabilizzanti per il nostro organismo sono la primavera e l'autunno quando le ore di luce e di sonno variano in maniera improvvisa. In primavera il cambio dell'ora influisce in maniera molto pesante sul nostro organismo creando uno stato di sonnolenza, colpi di sonno, inappetenza, irritabilità e  mal di testa. Il movimento inverso delle lancette sembra sconvolgere meno il nostro fisico ma può comunque ci catapulta in breve tempo in giornate corte e buie, con il rischio di farci sentirci di malumore, un po' stordite e depresse.

Come fare allora ad affrontare nel migliore dei modi questo nuovo orario?

1)  Anche se si hai la possibilità di allungare le ore di sonno non prolungarle più del necessario al mattino successivo al cambio d'orario. Quando ti sentirai riposata, alzati subito od imponiti di farlo mettendo la sveglia.

2)  La cena precedente al cambio d'orario, fai un pasto leggero e non eccedere in sostanze eccitanti come il caffè o il tè, modera il consumo di alcool. Rispetta il più possibile gli orari degli altri pasti.

3)  Per aiutare il tuo organismo a "digerire" questi nuovi ritmi di sonno-veglia, puoi intervenire con l'assunzione di integratori di melatonina da assumere prima di coricarsi ( solo in caso di effettivo disagio)

4)  Molto utile è il classico bagno caldo da fare per 20 minuti sia in vasca che in doccia: aiuta a riequilibrare il sistema nervoso periferico, rilassa i muscoli e riattiva la circolazione.

5)  L'alternativa al bagno è il pediluvio caldo: preparalo mettendo in infusione nell'acqua calda 40 gr. di fiori di luppolo e 60 gr. di  fiori di tiglio, lascia raffreddare leggermente l'acqua ed immergi i piedi per almeno 20 minuti.

6)  L'umore è un po' modificato? Fai qualcosa di nuovo, inizia qualche attività stimolante e cerca di fare anche qualche passeggiata alla luce.

Quali sono le tecniche da utilizzare con i bambini ?

Nella vita regolata dei bambini il cambio d'ora scombussola un po' tutto. La soluzione più giusta è avvicinarlo al nuovo ritmo un po' alla volta seguendo delle piccole tappe: anticipa l'ora del sonno di 15-20 minuti al giorno per circa tre/quattro giorni di seguito: entro la settimana il bambino si sarà abituato al nuovo orario.

Spegni la televisione un po' prima e cerca di accompagnare il bambino ad addormentarsi con una favola. Preparati ad una levata piuttosto dura al mattino: vedendo buio fuori dalla finestra tuo figlio non vorrà alzarsi, armati di pazienza e per distrarlo fagli notare questo nuovo paesaggio quasi notturno e lo stupendo spettacolo del levare del sole.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta