IN FORMA

Sconfiggi il mal di primavera a tavola

LEGGI IN 3'

La stagione primaverile coincide con la rinascita della natura e con il risveglio del nostro corpo da un lungo periodo di ridotta attività fisica. Il nostro organismo ha bisogno di ripulirsi e di rigenerarsi dopo i lunghi mesi invernali nei quali la dieta ha privilegiato alimenti ricchi di grassi e di proteine, che contengono molte tossine, mentre ha trascurato i vegetali e la frutta.

Un'efficace pulizia interiore parte dalla purificazione di organi quali il fegato e i reni che hanno un ruolo centrale nella depurazione del sangue e quindi di tutto il corpo. La disintossicazione inizia con l'introduzione abbondante di liquidi, almeno un litro e mezzo al giorno, che comprendono oltre all'acqua le tisane e gli infusi. Puoi usufruire dell'azione detossicante della piante del tarassaco preparando un decotto in questo modo: fai bollire 20/25 gr di radici di tarassaco in mezzo litro d'acqua per qualche minuto; una volta che il decotto si è raffreddato, bevilo se preferisci leggermente zuccherato, durante il giorno.

Ecco quali sono gli alimenti da privilegiare per disintossicare l'organismo:

Prima di tutto è necessario abbandonare tutti gli alimenti grassi (salumi e carni grasse, fritture, dolci industriali ricchi di glucosio, ecc.) e prediligere i prodotti della natura: legumi freschi, verdura e frutta di stagione, cereali integrali. Tutti questi alimenti contengono sostanze antiossidanti che proteggono le cellule dagli attacchi dei radicali liberi.

I cereali integrali "spazzano" il tratto intestinale grazie alle fibre insolubili in essi contenute, inoltre riducono il tempo di contatto dei grassi saturi nella parete intestinale. Il riso, soprattutto se integrale, ha un effetto benefico sulle fermentazioni e le microinfezioni batteriche dell'intestino. Le verdure a foglia, i legumi, le uova, i latticini (meglio se leggeri come la ricotta), la frutta secca abbondano di vitamina B: questa sostanza è indispensabile al corretto funzionamento di nervi e muscoli e contribuisce inoltre alla produzione di globuli rossi.

Carciofi, bietole e carote contengono lipotropi che svolgono un'azione decongestionante sul fegato e aiutano ad eliminare le sostanze grasse. Il carciofo ha un effetto diuretico ed è indicato per chi ha problemi di calcolosi, inoltre stimola l'eliminazione del colesterolo: perché ciò avvenga bisogna mangiarlo crudo magari in insalata condito con olio e limone.

Diuretici e depurativi, le cipolle e i cavoli, contengono anche sostanze antiossidanti. La cipolla agisce grazie ai flavonoidi e la vitamina E che aiuta l'organismo a disintossicarsi mentre l'allicina, la sostanza che le dà il tipico odore, disinfetta l'intestino. I cavoli sono ricchi di potassio e di vitamina C e liberano l'organismo dalle sostanze chimiche presenti negli alimenti.

L'asparago è un ortaggio tipico del periodo primaverile ed è ricco di vitamine A, C e del gruppo B: è diuretico, lassativo ed un tonico per l'apparato polmonare. Le insalate con un gusto amarognolo come la cicoria o l'ortica contengono sostanze utili per il buon funzionamento epatico: consumale cotte in abbinamento a torte salate o pasta ripiena.

La fragola, a patto che provenga da coltivazioni biologiche, è diuretica mentre la vitamina C viene fornita da kiwi, melone ed ananas.

Per combattere i sintomi primaverili quali la stanchezza o la mancanza di energia è indispensabile nutrirsi in modo variato senza trascurare alcun alimento di stagione ed alternando, oltre alla frutta e alla verdura, le proteine e i carboidrati in modo da non rimanere scoperti di sostanze essenziali quali il ferro, il calcio e lo zinco che l'organismo non è in grado di produrre da sé.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta