IN FORMA

La bellezza? Si crea a tavola

LEGGI IN 1'

È una parola che comincia a sentirsi ripetere sempre di più: glicazione. Di cosa si tratta? Semplice: del processo che porta gli zuccheri in circolo nel sangue a legarsi alle proteine formando delle tossine, dette AGEs. Si tratta di tossine molto nocive, in quanto responsabili di infiammazioni, comparsa di malattie cardiovascolari, danneggiamento dei reni e invecchiamento della pelle.

Il processo di glicazione si avvia verso i 35 anni, e sui 50 mette addirittura la marcia in quarta. È possibile per fortuna contrastarlo efficacemente. Basta prestare attenzione al proprio regime alimentare. Un primo accorgimento vede la cottura a fuoco basso dei cibi, soprattutto quelli di origine animale. Temperature elevate innescano la creazione delle tossine. Cotture a vapore, presenza costante di liquidi nella pentola, e calore della fiamma che non supera i 120°: ecco il segreto per combattere l'insidiosa glicazione.

A questa legge fondamentale vanno aggiunti altri consigli, come evitare le fritture, i dolcificanti, le carni e i prodotti in scatola, le specialità alla griglia. Esistono poi per fortuna nella nostra cucina parecchi validi alleati nella lotta contro le tossine malefiche. Si tratta dei cibi dall'alto contenuto di fibre: dunque ben vengano cereali integrali, verdure fresche, frutta (specialmente agrumi, kiwi e frutti di bosco), spinaci, cavoli, broccoli. Tutti alimenti dal notevole potere antiossidante. Un ultimo aiuto? Arriva dall'uso delle spezie, con la curcuma in prima fila, seguita da origano, cannella e chiodi di garofano.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta