IN FORMA

Il segreto naturale dei sogni felici

LEGGI IN 3'

Sognare con la natura

Il sogno costituisce un elemento di rischio perché, da un lato, il momento del sonno può essere l’esperienza rilassante più appagante, legata agli aspetti più creativi e ai sentimenti positivi che, di notte, si liberano e ci regalano piacevolissime ‘visioni’. Dall’altro lato, invece, il sogno può essere anche sinonimo di incubo e angoscia che ci provoca, al risveglio, sensazioni spiacevoli e difficili da ‘lavare via’.
Già lo sappiamo che ogni manifestazione notturna altro non è che la conseguenza di manifesta di un disturbo diurno, una specie di ‘sintomo’ da interpretare e curare il più efficacemente possibile.
Ogni incubo, infatti, nasconde un problema specifico, generalmente facilmente individuabile dagli specialisti, ma non altrettanto immediato da curare e da debellare.

La medicina naturale giunge in nostro soccorso, una volta individuato il problema, e ci consente di ritrovare un equilibrio ormai perso, specialmente la notte quando le nostre difese comportamentali vengono abbattute e ci ritroviamo da soli in compagnia della nostra vera personalità.
Individuare la causa degli incubi, in ogni caso, resta il primo passo da affrontare per assicurare alle tue ore di riposo la possibilità di regalarti momenti felici.

Camomilla per l’emotività
Se pensiamo al sedativo più antico che esista non possiamo non ricordare la Camomilla, che migliora l’insonnia e predispone un sonno senza incubi, curando l’emotività in eccesso. Possiamo consumarla come estratto di sciroppo, da preparare cucinandone i fiori con lo zucchero, o attraverso un decotto degli stessi.

Belladonna per chi ha paura
Quando la prevenzione è tutto, e la tua paura di cadere vittima di brutti sogni è troppo grande, puoi ricorrere alla Belladonna in granuli ogni sera e per almeno 10 giorni consecutivi. Questo preparato è assolutamente indicato quando ti capita frequentemente di svegliarti di soprassalto senza una ragione apparentemente plausibile o quando sei vittima delle fastidiosissime e pericolose apnee notturne.

Omeopatia contro lo stress e pensieri tristi
Lavoro, impegni, scadenze: quando tutto si accumula la nostra mente resta prigioniera delle preoccupazioni quotidiane più comuni, senza ottenere tregua durante la notte. L’omeopatia ci viene in soccorso con un preparato a base di gelsomino da assumere prima di andare a letto. Insieme a questo speciale ingrediente, per fermare il flusso ininterrotto di pensieri, possiamo aggiungere qualche granulo di Ignatia per almeno 5-10 giorni consecutivi.

Quando il problema, invece, è l’incubo ricorrente di avvenimenti spiacevoli e vere e proprie tragedie, l’omeopatia ti sorregge con l’aiuto del Lachesis, un rimedio che riduce la sensazione di soffocamento e la percezione di eventi tragici. Il suo consumo avviene in granuli per una durata di almeno due settimane consecutive.

Fiori di Bach per i problemi digestivi
Abbiamo già lungamente dissertato sull’incidenza della digestione nella produzione dei sogni e sull’importanza di adottare un’alimentazione, soprattutto serale, in armonia con l’equilibrio generale del nostro organismo, evitando i cibi troppo difficili da assimilare e consumando quelli che ci fanno stare meglio. Quando la nottata è disturbata da frequenti risvegli  e sogni tormentati, forse la causa è da ricercare a livello gastrico.
I Fiori di Bach, specialmente il fiore della cicoria, possono aiutare a contenere il forte appetito e a rilassare lo stomaco, diminuendo la produzione di bile, aiutando così a rilassarci e a non cadere nella trappola della fame nervosa.

Per approfondire, leggi anche l'articolo di DonnaD sui sogni premonitori.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione