IN FORMA

Il melone, frutto dell'estate

LEGGI IN 3'

Il melone è un frutto dall'alto potere saziante poiché è ricco di acqua e fibre, contiene inoltre vitamine soprattutto A e C, e minerali mentre la presenza di grassi è praticamente irrilevante.

La medicina cinese gli riconosce capacità diuretiche, disintossicanti, lenitive dell'apparato respiratorio, è utile per rassodare e rinforzare la pelle, rigenera le perdite di minerali dovute alla sudorazione e favorisce anche l'eliminazione delle tossine.

Per approfittare di queste proprietà gustalo soprattutto a colazione: è leggermente lassativo ed indicato per chi soffre di anemia per la presenza di ferro. Ottimo con lo yogurt per uno spuntino ipocalorico.

Se ne trovano di diversi varietà a seconda della stagione:

-  i cantalupi sono meloni grandi e lisci, la loro buccia è solcata, hanno una polpa color arancione particolarmente gustosa, li puoi trovare d'estate ma hanno una conservazione breve;

- il melone retato è tondo ma di forma allungata, ha un buccia coperta da un sottile reticolo, la polpa è giallo-arancio, di sapore dolce, matura sempre d'estate;

- il melone invernale giallo o verde, di forma allungata e con buccia sottile, ha la polpa chiara, poco profumata ma dolce, di colore verde o gialla.

Come conservarlo? Se lo conservi in frigorifero chiudilo in un leggero sacchetto di plastica poiché può facilmente trasmettere il suo odore agli altri alimenti. La temperatura ideale non deve scendere mai sotto i 5° C, altrimenti potrebbero comparire delle macchie rossastre in corrispondenza delle quali si può verificare un rammollimento. Toglilo dal frigo un'ora prima di mangiarlo, per gustare meglio il suo sapore.

Come riconoscere un melone veramente maturo? Il colore del picciolo detto "stacco" deve essere di colore verde brillante, ciò significa che è appena stato staccato dalla pianta. Altro segnale positivo è il profumo di etilene che emana la parte inferiore. Per sceglierlo maturo al punto giusto, premi le due estremità per verificare che non sia troppo duro o troppo molle, oppure batti le nocche sulla sua superficie (il melone maturo non emette suono).

La polpa del melone può essere utilizzata anche per preparare delle maschere di bellezza.Ecco qualche ricetta "fai-da-te" :

-   crema per pelli secche:  mescola un dl di succo di melone ottenuto con la centrifuga, un dl di acqua minerale naturale e un dl di latte intero. Tieni la crema in frigo non più di una settimana e agita la confezione che la contiene prima di utilizzarla.

-   la polpa lievemente frullata può calmare e decongestionare la pelle infiammata dal sole: applicala per circa 30 minuti; sciacqua poi la pelle con acqua tiepida.

-   maschera rassodante: frulla 100 gr di mele e 100 gr di melone. Applica la soluzione sul viso, lascia agire per circa 20 minuti e sciacqua con acqua fresca.

Infine alcuni suggerimenti per utilizzare il melone in cucina fuori dai soliti schemi:

-   prepara una cocktail per eliminare le tossine e rinforzare il sistema immunitario: centrifuga insieme carote (125 gr), melone (250 gr), lime (uno) e  zenzero (2,5 cm di radice fresca), servi con un po' di ghiaccio.

-   fettuccine paglia e fieno al melone: ricava qualche pallina di melone e taglia la parte rimanente in piccoli cubetti (1/3 di un melone). In una padella fai sciogliere 40 gr di burro, unisci i cubetti, insaporisci con sale e pepe e cuoci per 5 minuti. Quando la pasta è cotta, scolala e condiscila con il sugo del melone, infine decora con le palline di melone precedentemente preparate.

 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione