IN FORMA

Feste in leggerezza

LEGGI IN 3'

I rischi del Natale

Il momento più festoso dell’anno può tramutarsi in un incubo se cadiamo in preda alla cosiddetta “sindrome del Natale”. L’ansia da regalo, l’insofferenza verso il parente antipatico, il pranzo da preparare, sono tutte possibili cause di una crisi di nervi in grado di rovinarci questa bellissima festa.

Oltre allo stress, il Natale ci espone ai pericoli di un tour de force enogastronomico che, se non controllato, può essere causa di spiacevoli inconvenienti. E’ quindi il momento di pianificare la propria strategia per garantirsi serenità e divertimento.

Parola d’ordine: organizzarsi!

Gli auguri, una moltitudine di regali, le visite ai parenti, destreggiarsi non è facile ma ce la puoi fare. L’importante è sapersi organizzare e non affrontare tutto all’ultimo momento. Il classico della corsa al centro commerciale il pomeriggio della vigilia, per quest’anno, cerca di evitarlo!

Pianifica il cenone, il pranzo, l’acquisto dei regali e cerca di giocare d’anticipo. Rimandare non serve perché tanto il Natale arriva e il protocollo va rispettato. Nel mese di dicembre pensa ai regali, organizzati con il macellaio per la carne giusta, insomma fai tutto quello che serve per non accumulare un sacco di cose da fare e pochissimo tempo per realizzarle. Altrimenti lo stress è assicurato.

A Natale siamo tutte più buone

Cenoni e pranzi hanno il grande pregio di riunire tutta la famiglia attorno alla tavola. Affinché la gioia di stare insieme trionfi, è necessario un atteggiamento positivo e disponibile. Se c’è qualche screzio con la suocera o quel cugino proprio non riesci a sopportarlo, evita di affrontare argomenti in grado di rovinare l’atmosfera.

Non significa che deve regnare l’ipocrisia ma, se ci sono delle tensioni, il Natale può diventare un bel momento per allentarle e superare le difficoltà. Magari, prima di affrontare una visita poco gradita, fai un bel bagno caldo e mettiti un vestito a cui tieni molto, ti farà sentire in forma e sicura di te.

Purificati prima delle Feste

Natale è l’apoteosi del gusto ma l’eccesso è la norma, e il rischio di ritrovarsi alla fine delle feste con qualche chilo di troppo è molto alto. Anche in questo caso, per limitare i danni e non cadere nell’ansia da bilancia, è necessario organizzarsi per tempo cercando di eliminare le tossine prima di arrivare al 25.

L’importante è infatti porsi un obbiettivo realistico. Ritrovarsi dopo l’Epifania più magre è praticamente impossibile, mantenere il proprio peso invariato, invece, è un obbiettivo realizzabile. E’ quindi necessario giocare d’anticipo e cercare di perdere peso un po’ prima dell’arrivo delle Feste.

Tieniti in movimento

Per mantenere il proprio peso stabile è necessario non sospendere la palestra o qualsiasi altra attività fisica. Durante questo periodo l’agenda si riempirà di impegni e lo stress ti riserverà diverse trappole, ma lotta per mantenere il tuo corpo in movimento. L’attività fisica, infatti, tiene in forma il corpo e la mente, permettendo così di allentare le ansie e le preoccupazioni.

Se non siete delle sportive provette e non conducete alcuna attività fisica questo è il momento migliore per muoversi un po’. L’inverno porta ad un rallentamento del nostro metabolismo e un po’ di moto aiuta a stimolarlo. Non serve sudare sette camice, bastano delle passeggiate condotte con passo svelto ed effettuate a cadenze regolari.

Una tisana per ‘dimagrire’

Le piante con proprietà depurative sono piuttosto note: tarassaco, carciofo, pilosella, lespedeza, ottosifon, malva, passiflora, sambuco. Queste erbe assunte come infusi hanno un effetto depurativo e diuretico. Queste tisane permettono infatti di eliminare le tossine, le fibre in esse contenute aiutano poi a stimolare il senso di sazietà e a ridurre l'assorbimento dei grassi.

Un altro trucco per la nostra salute è fare attenzione alle cene prima del Natale. Prepara piatti leggeri e non troppi elaborati, in modo tale da non andare a letto appesantita. Bere una tisana prima di coricarsi, diventerà un ottimo metodo per contenere la fame.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta