IN FORMA

Canta che ti passa

LEGGI IN 2'

Gli armonici sono una serie di suoni parziali che accompagnano il suono principale. Sono presenti in natura essendo una componente fondamentale del suono. La tecnica insegna a produrli e a controllarli in maniera volontaria. Gli armonici prodotti dalla voce producono una serie di vibrazioni molto sottili che agiscono sul corpo con un’azione benefica, stimolando la produzione di malatonina, un ormone dagli effetti rilassanti.

Produrre gli armonici non è difficile, conferma Alberto Guccione, insegnate presso l’Associazione Naturalmente Benessere, e autore di “Canto Armonico” (Red Edizioni) in quanto sono già presenti nella nostra voce; bisogna però imparare a riconoscerli e a controllarli.

Un primo esercizio consiste nel sedersi con la schiena dritta, rilassate al mandibola e tenendo la bocca chiusa iniziate a pronunciare un lungo “mmmm”. Se appoggerete le mani sul capo avrete percezioni delle vibrazioni trasmesse dal suono. Poi, senza interrompervi, cominciate a muovere lentamente la mandibola, come se steste masticando il suono. Sempre continuando il movimento della mandibola, cominciate ad articolare lentamente tutte le vocali, concentrandovi sui movimenti della bocca e della lingua. Riprendete a cantare “mmmm”, ma adesso provate a rendere il suono nasale, facendolo salire verso l’alto. Cambiate suono: provate “nnniiii” e “nnneee”: state ora agendo sulle mucose nasali. Questo esercizio è particolarmente indicato per essere praticato al mattino, in virtù del suo effetto corroborante.

Lo stesso esercizio, con una piccola variante, è particolarmente indicato per la sera, poiché libera il corpo e la mente dallo stress accumulato durante la giornata. Scegliete una parola ricca di vocali e cominciate a pronunciarla come nell’esercizio precedente; poi progressivamente rallentate sempre di più i vostri movimenti e l’articolazione dei suoni, come a riprodurre l’effetto di un disco che si sta fermando. Andate avanti fino a quando la parola non perde di significato e diventa puro suono.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta