IN FORMA

Bibite: occhio alla linea!

LEGGI IN 3'

Un gruppo di scienziati di Boston ha scoperto che le calorie fornite dalle bevande si trasformano in grasso molto più facilmente di quelle provenienti dagli alimenti solidi contribuendo in modo determinante al soprappeso. Se non sai rinunciare al bicchiere di vino a tavola, all’aperitivo, allo zucchero nel tè e caffè, alla cioccolata calda e a una buona birra… il conto delle calorie sale vertiginosamente! A fine giornata puoi arrivare ben oltre le 1000 calorie di sole bevande! Per esempio: una cioccolata con panna ha 180 calorie contro le 20 di un tè con un cucchiaino di zucchero. E se alla cioccolata aggiungi anche due bicchieri di vino a pranzo (140 calorie), il cappuccino zuccherato della mattina (167), una lattina di aranciata nel pomeriggio (125) e una birra la sera (111), il “toto-calorie” sale!

E allora? Prendiamo in esame tutti i tipi di bevanda partendo da quelle “base” fino alle bibite e ai cocktail. Un litro di latte intero ad esempio, fornisce circa 640 calorie e può essere considerato un vero alimento liquido. Oltre a contenere calcio è ricco di proteine e zuccheri. Poi, invece di transitare nello stomaco come fanno le bevande, si coagula e attiva i meccanismi digestivi dei cibi solidi, favorendo un senso di sazietà. Meglio non eliminarlo dunque dalla tua dieta, però preferiscigli quello scremato o parzialmente scremato. Una tazza di latte intero sono 160 calorie, di parzialmente scremato 116 e di scremato 90.

Caffè e tè sono ottimi per mantenere la linea! Entrambi accelerano il metabolismo e aiutano a bruciare più calorie, grazie alla caffeina. Inoltre il tè contiene anche catechine che ostacolano l’assimilazione dei grassi. Il problema è quanto zucchero ci metti! Un cucchiaino conta solo 20 calorie e te lo puoi permettere, ma non abbondare! Stai attenta ai tè prodotti industrialmente. Si tratta di infuso di tè disidratato a cui si aggiunge acqua, acido citrico, succo o aromi di limone e contiene generalmente troppi zuccheri.

Occhio poi alle bibite dolci e gassate. Contengono molti zuccheri e non dissetano: passato l’effetto momentaneo spingono a bere ancora! Inoltre attenzione a non berle a stomaco vuoto: contengono acido citrico o ortofosforico che è irritante. Per tenere la linea sotto controllo scegli pure le versioni light! Al posto del saccarosio (il normale zucchero) contengono dolcificanti che riducono drasticamente le calorie: una normale lattina di cola ne ha 125, mentre una cola light non arriva neanche a una caloria! Comunque non abusarne perché ci sono delle dosi limite per l’uso dei dolcificanti (controlla l’etichetta). Prediligi l’aspartame come dolcificante: la dose giornaliera è difficile da superare.

Anche i succhi di frutta non sono innocenti! Contengono in genere zuccheri naturali e aggiunti. Un cartoncino di succo o nettare di pera contiene 126 calorie (più di uno yogurt alla frutta), perché il 40/50% di succo – naturale o concentrato – è mescolato ad acqua e zucchero. Controlla sull’etichetta che non vi siano zuccheri aggiunti. Un bicchiere di succo d’arancia non zuccherato conta 45 calorie (circa un terzo del cartoncino). Attenta anche ai cosiddetti arricchiti, ai quali sono aggiunti vitamine e fibre, ma anche tante calorie in più! Al bar si ordinano spesso gli ACE - con ananas, carota, limone e arancia - ma un bicchiere conta 96 calorie! Se non vuoi rinunciare ai succhi buttati sui centrifugati di verdura: saporiti e con pochissime calorie! Ottimo quello di carota, dolce e delicato, magari con un po’ di limone. E invece dell’aperitivo perché non ordinare un succo di pomodoro o peperoni? Ottimi in mix, aromatizzati con aglio e sedano… provare per credere!

Vietati assolutamente i superalcolici! Dimentica whisky, cognac, limoncello, amari: un grammo di alcol ha ben 7 calorie. Quindi un bicchiere ne è un vero concentrato! Per quanto riguarda il vino, meglio non berlo mai a stomaco vuoto: stimola i succhi gastrici e funge da aperitivo, spingendoti a mangiare! Tanto per fare qualche confronto: un bicchiere di aamaro ha 100 calorie, uno di vino 70 e uno di birra 50. Infine, via libera alle tisane… sempre con un occhio allo zucchero. Se proprio non sopporti il sapore amaro usa i dolcificanti… ma concediti una buona cioccolata calda ogni tanto!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione