ERBORISTERIA

Tarassaco, pianta depurativa

LEGGI IN 1'

Il Tarassaco si trova facilmente nei prati o nei margini delle strade. Ha una radice grossa, foglie dentate e fiori gialli che, a fioritura completa, si trasformano in una sfera piumosa da cui, al primo soffio di vento, se ne partono i semi appesi a leggere piume. Fiorisce tutto l'anno a patto che non faccia troppo freddo.

Se ne utilizzano di preferenza le foglie e le radici che si raccolgono in primavera o in tardo autunno, si fanno poi seccare a bassa temperatura e all'aria aperta. Contiene la tarassicina che ha una proprietà diuretica e colagogo, ossia cura i disturbi epato-biliari caratteristici di chi ha problemi con il fegato.

ConsigliInfusi

Per l'infuso vengono preferite le foglie (25 gr in 1 litro d'acqua bollente), consigliato per cure depurative del sangue e quale rimedio stimolante dell'attività epatica. Da assumere in bicchierini, preferibilmente a digiuno, per un periodo cha va dai 10 ai 15 giorni consecutivi. 

Altri usi

Il decotto con effetti diuretici necessita delle radici: 50-60 gr in 1 litro d'acqua bollita per mezz'ora e poi filtrata, da bere con bicchieri piccoli dilazionati nella giornata. Contro il colesterolo preparare un decotto più concentrato con le radici: 100 gr di radici e foglie bolliti in 1 litro d'acqua per 10 minuti. La dose è più bicchierini al giorno lontano dai pasti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione