ERBORISTERIA

Ortica, una pianta per amica

LEGGI IN 2'

L’ortica, tra le piante selvatiche, è sicuramente la più apprezzata e utilizzata per le sue proprietà. La radice è strisciante e provvista di numerose radichette, mentre le foglie hanno i margini dentati e sono ricoperte da numerosi peli urticanti, che danno il nome alla stessa pianta. Ortica deriva infatti dal latino ‘urere’ che significa ‘bruciare’. I fiori compaiono da giugno a ottobre e sono piccoli, poco appariscenti e verdognoli.

Ad eccezione dei semi, si possono usare tutte le parti della pianta, che grazie ai suoi componenti è utilizzata nelle cure più diverse. L’ortica è infatti ricca di vitamina C, clorofilla, sali minerali (silicio, ferro, calcio, manganese e potassio), carotene, acido formico, acido gallico, acido folico, tannino, istamina, acetilcolina, che la rendono idonea nelle cure più differenti. A questo si aggiungono alcune credenze popolari, come quella che la vuole ottimo rimedio per allontanare influssi negativi e mettere al riparo dai malefici.

CONSIGLI

Infusi
Per un infuso di ortica prendi 50 grammi di foglie fresche e mettile in infusione in un litro di acqua bollente per 10 minuti. Bevi almeno un litro al giorno.
Per un decotto di erba fresca prendi 30 grammi di ortica fresca in mezzo litro d’acqua fredda, fai bollire per 10 minuti, filtra e bevi caldo o freddo.

Altri usi
Prepare una tintura d’ortica ponendo 20 grammi di foglie  essiccate in 100 ml di alcool a 25°C e lascia macerare per 5 giorni, quindi filtra e conserva in bottiglie scure. Per una pomata sciogl 250 grammi di cera d’api sbiancata in un recipiente a bagnomaria, versa 30 grammi di ortica essiccata e fai cuocere a fuoco bassissimo per due ore. Filtra in un recipiente coperto da un telo, spremi bene e passa subito in vasetti di vetro scuro. In cucina si usa in frittate, minestre, ravioli, risotti. La polvere ottenuta dalle foglie essiccate può essere sparsa sul cibo.

IN SINTESI

NOME: Urtica dioica
FAMIGLIA: Urticaceae
EFFETTI: Diuretica, depurativa, astringente, emostatica, rimineralizzante, antiartritica, antiemorroidale

ConsigliInfusi

Per un infuso di ortica prendi 50 grammi di foglie fresche e mettile in infusione in un litro di acqua bollente per 10 minuti. Bevi almeno un litro al giorno.Per un decotto di erba fresca prendi 30 grammi di ortica fresca in mezzo litro d’acqua fredda, fai bollire per 10 minuti, filtra e bevi caldo o freddo.

- Altri usi

Prepare una tintura d’ortica ponendo 20 grammi di foglie  essiccate in 100 ml di alcool a 25°C e lascia macerare per 5 giorni, quindi filtra e conserva in bottiglie scure. Per una pomata sciogl 250 grammi di cera d’api sbiancata in un recipiente a bagnomaria, versa 30 grammi di ortica essiccata e fai cuocere a fuoco bassissimo per due ore. Filtra in un recipiente coperto da un telo, spremi bene e passa subito in vasetti di vetro scuro. In cucina si usa in frittate, minestre, ravioli, risotti. La polvere ottenuta dalle foglie essiccate può essere sparsa sul cibo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta