ERBORISTERIA

Mirto, arbusto divino

LEGGI IN 2'

Molto diffuso in tutta la zona mediterranea, il Mirto è un arbusto sempre verde con foglie opposte, coriacee e lucenti. I fiori hanno i petali bianchi, con numerosi stami sporgenti dalla corolla mentre i frutti sono bacche nero-violacee dal sapore aspro e resinoso.

Le foglie e i frutti vengono raccolti in piena maturazione, ad autunno già inoltrato. Contengono resina, sostanze amare e un'essenza oleosa, chiamata anche olio di Mirto, che ha proprietà balsamiche, sedative e antisettiche.

CONSIGLI

Infusi
L'infuso si prepara con 5gr di foglie in una tazza di acqua bollente, togliendo l'acqua dal fuoco non appena vengono aggiunte le foglie e lasciandole per una decina di minuti mentre si raffreddano. Preso più volte al giorno, addolcendolo con il miele, aiuta a liberare le vie respiratorie.


Altri usi
Il decotto, invece, si ottiene con 20gr di foglie da far bollire per 5 minuti in un litro di acqua, che deve essere accuratamente filtrata e addolcita perché risulti più gradevole. O in alternativa, per uso esterno contro scottature e contusioni, il decotto va preparato con 30gr e fatto bollire per 10 minuti.

IN SINTESI

NOME: Myrtus communis
FAMIGLIA: Mirtacee
EFFETTI: antinfiammatorio, tonico, antisettico, balsamico

ConsigliInfusi

L'infuso si prepara con 5gr di foglie in una tazza di acqua bollente, togliendo l'acqua dal fuoco non appena vengono aggiunte le foglie e lasciandole per una decina di minuti mentre si raffreddano. Preso più volte al giorno, addolcendolo con il miele, aiuta a liberare le vie respiratorie.

Altri usi

Il decotto, invece, si ottiene con 20gr di foglie da far bollire per 5 minuti in un litro di acqua, che deve essere accuratamente filtrata e addolcita perché risulti più gradevole. O in alternativa, per uso esterno contro scottature e contusioni, il decotto va preparato con 30gr e fatto bollire per 10 minuti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione