ERBORISTERIA

Edera, pianta sacra

LEGGI IN 2'

L'edera è una pianta molto diffusa, nota a tutti per il suo attaccarsi ai muri, alberi o ruderi abbandonati. Deriva il suo nome dal latino "adhaereo", cioè aderisco. Usata come elemento ornamentale, in pochi conoscono le grandi potenzialità curative di questa pianta così semplice da trovare.

L'autunno è il momento giusto per raccogliere e lasciar seccare le sue sommità fiorite che, insieme alle foglie più tenere, vengono usate dalla fitoterapia. Contiene Ederina, un energico vasocostrittore da usare con prudenza e per uso esterno. In dosi terapeutiche possiede azione emmenagoga, emolitica ed analgesica.


CONSIGLI
Infusi
L'infuso ottenuto dalle sue bacche (8-10) in una tazza di acqua bollente è un purgante piuttosto drastico da usare con cautela. Contro i calcoli biliari si possono utilizzare le foglie e le radici: fate bollire 10 gr di foglie e radici in 300 gr di latte per 5 minuti, poi filtrare e bere caldo al mattino a digiuno.

Altri usi
Il decotto preparato con foglie (10 gr) o con le bacche (15 gr) in 300 gr di acqua da bollire per 5 minuti, può essere utilizzato nella cura dei gonfiori, scottature, piaghe e foruncoli attraverso impacchi caldi. Il decotto di bacche, inoltre, può usato per ravvivare il colore nero dei capelli, o addirittura per tingerli di nero.

IN SINTESI

NOME: Hedera Helix
FAMIGLIA: Araliacee
EFFETTI: emolitico, analgesico, diuretico

ConsigliInfusi

L'infuso ottenuto dalle sue bacche (8-10) in una tazza di acqua bollente è un purgante piuttosto drastico da usare con cautela. Contro i calcoli biliari si possono utilizzare le foglie e le radici: fate bollire 10 gr di foglie e radici in 300 gr di latte per 5 minuti, poi filtrare e bere caldo al mattino a digiuno.

Altri usi

Il decotto preparato con foglie (10 gr) o con le bacche (15 gr) in 300 gr di acqua da bollire per 5 minuti, può essere utilizzato nella cura dei gonfiori, scottature, piaghe e foruncoli attraverso impacchi caldi. Il decotto di bacche, inoltre, può usato per ravvivare il colore nero dei capelli, o addirittura per tingerli di nero.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta