ERBORISTERIA

Curcuma, la spezia della giovinezza

LEGGI IN 2'

Spezia originaria delle zone tropicali di India, Cina e Polinesia, la curcuma sta riscuotendo un sempre maggiore successo non solo nelle nostre tavole. Da molti definita la ‘spezia della giovinezza’ la curcuma vanta proprietà antiossidanti e antinfiammatorie davvero uniche, poteri nutraceutici che ne fanno uno strumento naturale di bellezza, salute e benessere. Il suo principio attivo è usato in cosmetica e farmacia in trattamenti contro disturbi gastro-intestinali, patologie neuro-degenerative e infiammazioni.

Caratteristiche della curcuma

La spezia si ottiene dalla macinazione della radice di oltre 50 specie originarie dell’Asia tropicale e appartenenti alla famiglia delle Zingiberaceae. Il grosso rizoma bianco o giallo delle piante viene prima essiccato e quindi ridotto in polvere.

Proprietà della curcuma

Usata sia come cosmetico che come disinfettante la curcuma presenta proprietà diuretiche, lassative e antiossidanti. La curcuma, inoltre, combatte le infiammazioni in modo completamente naturale senza danneggiare gli organi interni. Sono moltissimi gli studi che hanno dimostrato gli effetti benefici della curcuma nei casi di artrite, infortuni o dolori intestinali.

Vero e proprio antibiotico naturale
, la curcuma può essere efficace anche contro i fastidi di influenza e mal di gola, offrendo anche un’azione preventiva di protezione delle mucose. Stimola la difese immunitarie ed è utile anche per rallentare gli effetti di rughe e colesterolo. La curcuma è ottima per la salute della pelle, migliora la digestione, aiuta la mobilità delle articolazioni e contrasta lo stress.
 

Usi della curcuma

Molti ne conoscono solamente l’uso culinario, questa spezia è molto utilizzata nella cucina orientale dove aiuta a dare aroma e colore ai piatti di riso, pollo e verdure bollite, ma anche nella creazione di alcuni dolci. La cultura indiana da sempre ne conosce anche le proprietà benefiche, cosmetiche e ‘medicinali’. Il colore giallo oro della curcumina veniva anche usato per tingere i tessuti e realizzare preparati di bellezza, ancora oggi viene utilizzato a livello industriale e cosmetico come colorante atossico.

In erboristeria si può trovare in polvere oppure in forma di radice spezzettata. Dalla radice si possono ottenere delle ottime tisane disintossicanti e utili per contrastare i radicali liberi. Con l’aggiunta di un cucchiaino di miele e mezzo di curcuma otterremo un infuso ideale per rinforzare le difese immunitarie o per lenire il mal di gola.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione