ERBORISTERIA

Agrifoglio, simbolo di Festa

LEGGI IN 2'

L'arboscello di agrifoglio ha la corteccia liscia, legno duro, foglie di color verde scuro, coriacee e munite di pungenti aculei ai margini, che lo rendono molto ornamentale. I fiori sono piccoli, bianchi mentre i semi sono contenuti in piccole bacche rosse, che maturano in autunno.

In medicina si utilizzano principalmente le foglie e la corteccia che vengono raccolte in primavera ed essicate al sole. Sono utili come rimedio per i disturbi epatici e nervosi visto che contengono ilicina, tannino, acidi e alcali vari. Sconsigliato invece l'uso delle bacche.

CONSIGLI

Infusi

Il decotto di foglie è preparato con 30g da bollire in un litro di acqua per 10 minuti, da lasciar raffreddare per consumarlo a tazze durante la giornata. Lo stesso decotto può essere utilizzato contro le febbri intermittenti, che fanno seguito a processi infiammativi o infettivi.


Altri usi

La tintura si preferisce ottenerla della corteccia, mettendo 10 gr di corteccia seccata a macero per 5-6 giorni in 50 gr di alcool a 60°, si filtra e poi si conserva in recipienti bene chiusi. Si usa in poca acqua per prevenire gli attacchi di epilessia.

IN SINTESI

NOME: Ilex Aquifliul

FAMIGLIA: Aquifoliacee

EFFETTI:tonico, antispasmodico, diuretico, lassativo, antireumatico e antiartritico.


ConsigliInfusi

Il decotto di foglie è preparato con 30g da bollire in un litro di acqua per 10 minuti, da lasciar raffreddare per consumarlo a tazze durante la giornata. Lo stesso decotto può essere utilizzato contro le febbri intermittenti, che fanno seguito a processi infiammativi o infettivi.

Altri usi

La tintura si preferisce ottenerla della corteccia, mettendo 10 gr di corteccia seccata a macero per 5-6 giorni in 50 gr di alcool a 60°, si filtra e poi si conserva in recipienti bene chiusi. Si usa in poca acqua per prevenire gli attacchi di epilessia.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione