STILI E TENDENZE

Non solo saldi

LEGGI IN 2'

Online e offline: offerte alternative ai saldi

Ormai non esiste più una vera stagione di saldi: ci sono tanti modi per risparmiare e comprare capi di qualità.

La vecchia scuola - I campionari
Quando i singoli punti vendita devono scegliere i capi per la stagione successiva i rappresentanti di ogni brand si presentano con l'intera collezione, declinata in una singola taglia, per proporre e mostrare al venditore finale quanta e quale sia la scelta disponibile.
Quando il campionario è stato mostrato a tutti i negozi il grossista lo rivende a un unico punto vendita a un prezzo di stock e il singolo negozio a sua volta lo rivende al cliente finale a prezzi molto competitivi.

Vantaggi
- Prezzi scontati, di solito -50%
- Possibilità di trovare capi particolari, che non troverai poi in negozio
- Possibilità di acquistare i best seller scontati a inizio stagione
Svantaggi
- Taglie: di solito il campionario è tutto di una sola taglia, 40 o 42

Comprare Social - Depop
Se le tue passioni sono i pezzi unici o vintage Depop è il mezzo che fa per te. Il funzionamento è molto semplice: ti registri e crei un account e poi fotografi i vestiti che desideri vendere. Devono essere in buone condizioni e avere qualcosa di speciale: chi si comprerebbe una banalissima t-shirt di seconda mano online? Per gli accessori e i pezzi particolari, però è una vera gallina dalle uova d'oro. Molte famose fashion blogger hanno un profilo qui e questo garantisce la presenza di capi di tendenza. Per acquistare bastano un account e pay pal depop.com

Vantaggi
- Si compra da casa (dall'ufficio, dal treno...)
- Possibilità di acquistare pezzi unici
- Possibilità di rivolgere domande online a chi mette in vendita il pezzo
Svantaggi
- Prova: manca il rito della prova in camerino, per la quale le donne vanno pazze, si sa

Ritorno al baratto - il Metodo dello Swap
Swap significa appunto barattare: scambiarsi i vestiti può diventare un metodo per ampliare il proprio guardaroba (e non più soltanto un ricordo di quando si era ragazzine!). Lo swap si può praticare a vari livelli: creando una rete tra le proprie amiche e scambiandosi con loro gli accessori, se non si ha la stessa taglia, o i vestiti, se invece si è più fortunate e la corporatura è simile. Anche in questo caso i social si possono rivelare interessanti: per ampliare il raggio d'azione del vostro swap-party potete creare un evento su Facebook, in modo da renderlo virale e aumentare le chance che gli scambi siano tanti ed gli oggetti di qualità. Infine siti come swapclub.it permettono di crearsi un profilo e di filtrare le altre swappers in base alla taglia o al genere di abbigliamento che si preferisce.

Vantaggi
- Non si spende nulla!
- Si conoscono altre appassionate di moda
- Ci si libera di pezzi che non si usano più
Svantaggi
- Stabilire il corretto rapporto tra gli scambi non è sempre facile: un pezzo si scambia sempre con un pezzo, o un pezzo firmato firmato ne vale due di brand meno famosi?

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta