INTERNI

Come arredare il bagno con zona lavanderia

LEGGI IN 2'

Le case moderne hanno spesso carenza di spazio, in quanto la maggior parte delle nuove costruzioni tende a ridurre le metrature, venendo incontro alla classica ottimizzazione edile delle metropoli. In questi casi i locali di servizio tendono ad accorparsi, facendo diventare il bagno più grande un mix con la zona lavanderia.

C’è chi prova a usare corridoi e disimpegni per alloggiare lavatrici e asciugatrici, ben incassate e nascoste in mobili appositi, ma la soluzione non è mai ottimale. In particolar modo se lo spazio viene ricavato nella zona giorno della casa, dove non sempre ci è consentito lasciare disordine, visto che è un’area di rappresentanza.

Per arredare il bagno con zona lavanderia è comunque necessario agire d’astuzia, sfruttando al meglio ogni centimetro a disposizione. Mai dimenticare però anche il lato estetico, perché la stanza dovrà essere tanto funzionale quanto piacevole da usare, anche per gli eventuali ospiti.

L’arredo bagno è il primo step, cercando di capire lo stile che vogliamo dare all’ambiente, ma subito dopo sarà nostra cura pensare alla divisione degli spazi, facendo spuntare la lavanderia. Un buon modo per non sacrificare troppi metri è di estendersi in altezza, quindi scegliendo lavatrice e asciugatrice che possono essere impilate.

Qualora non volessimo l’asciugatrice, la zona sopra la lavatrice potrà essere riempita di mensole e scaffali, sui quali sistemare detersivi e prodotti per la cura del bucato. Una buona soluzione è anche usare un mobile aperto in cui incassare l’elettrodomestico, che disponga già di ripiani ed eventuali cassetti per riporre il necessario.

In commercio possiamo trovarne di molto funzionali, che hanno lateralmente anche una piccola zona stendino dove appendere la biancheria. Da considerare come utile anche una ribalta da usare sia eventualmente per piegare qualcosa, ma soprattutto per eventuali pretrattamenti tipo smacchiature, le quali esigono di lasciare il detergente in posa qualche minuto prima del lavaggio.

Gli spazi adiacenti potranno invece essere occupati dai cestoni delle robe sporche, anche questi preferibilmente da impilare. Sulle mensole più alte ricordiamoci di sistemare delle tinozze di plastica di varia misura per il trasporto dei panni o per gli ammolli vari ed eventuali.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta