2019/07/23 14:13:0247202
2019/07/23 14:13:0239579

PULITO IN 7 PASSI

Come pulire la cameretta dei bimbi

LEGGI IN 4'

Per ogni bambino la cameretta si trasforma in un piccolo regno, un luogo dove giocare, divertirsi e passare buona parte del suo tempo. Una stanza che purtroppo rischia ben presto di diventare un ambiente pieno di giocattoli, oggetti e tanta confusione! È fondamentale, quindi, cercare di trovare un posto per ogni oggetto, per fare in modo che riordinare sia il più veloce possibile dato che sarà sicuramente un’azione quotidiana. Per fare ciò, un passo fondamentale è l’organizzazione degli spazi senza, però, dimenticare un po’ di preziosa collaborazione del piccolo di casa.

Tutto su misura

Un modo molto semplice per facilitare l’ordine e la pulizia della cameretta è quello di pensare tutti gli spazi a misura di bambino. Se ogni oggetto ha un luogo prestabilito dove stare sarà molto più semplice mantenere libero il pavimento. Questo aspetto risulta fondamentale perché altrimenti c’è sempre il rischio per il bambino o per qualche altro membro della famiglia di inciampare sui giocattoli lasciati in giro per la stanza.
Nella cameretta, dunque, l’arredamento deve essere raggiungibile dal bambino: se mensole e scaffali sono troppo in alto, il bambino potrebbe decidere di arrampicarsi per raggiungere gli oggetti riposti. Metti dei piccoli ganci appendiabiti all’altezza del bambino per permettergli di appendere facilmente vestiti, cartelle o zainetti appena arrivato in camera.

I giocattoli

I giocattoli sono parte integrante dell’arredamento della cameretta del bambino e l’unico modo per cercare di fare le pulizie in maniera veloce è quello di provare a mantenere l’ordine il più possibile. L’ideale per riuscirci è di procurarti grandi scatole e cesti contenitori in abbondanza per riporre i giochi.
Per rendere tutto più semplice applica delle etichette con disegni divertenti e facilmente riconoscibili. Ad esempio, le matite colorate rappresenteranno i colori per disegnare oppure un orsetto potrebbe essere adatto per il cesto dei peluche. Se sei indecisa su quali scatole scegliere opta per quelle con le rotelle facilmente trasportabili e comode da usare e dotate di coperchio per impedire che si depositi troppa polvere. Inoltre, sarà ancora più semplice trovare i giocattoli se le scatole saranno trasparenti.

La pulizia

Per mantenere pulita la cameretta dei bambini è importante passare l’aspirapolvere molto spesso, almeno due volte alla settimana. Ecco che avere dei contenitori dove riporre sempre i giocattoli ti permetterà di avere un pavimento sempre libero e quindi anche aspirare tutte le superfici risulterà un’azione più veloce.
Ricorda anche l’aereazione giornaliera della stanza che eviterà la fastidiosa aria viziata nella cameretta. I mobili, inoltre, dovrebbero essere spolverati spesso e le superfici pulite con un panno universale e con del sapone liquido diluito. Non utilizzare mai sostanze chimiche forti per la pulizia dei giocattoli ma piuttosto opta per un po’ di detersivo liquido per i piatti, se necessario.

I peluches

Amici inseparabili dei bambini piccoli, i peluches sono purtroppo anche ricettacolo di acari e polvere. Gli affettuosi amici dei piccoli vengono spesso trascinati in giro per casa e abbandonati qua e là con lo spiacevole risultato di diventare troppo sporchi. Sono proprio le fibre naturali o sintetiche di cui sono composti ad accumulare polvere e a rischiare anche piccole allergie o irritazioni alla pelle del bambino. Fondamentale, dunque, effettuare la pulizia nel modo corretto.
Se il pupazzo è privo di parti elettroniche puoi procedere con il lavaggio a mano, utilizzando una piccola quantità di detersivo per poi sciacquare e strizzare o direttamente in lavatrice con un detersivo non aggressivo. Altri metodi efficaci da utilizzare sono le patate o il bicarbonato di sodio: le prime vanno tagliate a metà e usate come se fossero del sapone. Risciacqua e fai asciugare all’aria aperta. Il bicarbonato, invece, va versato direttamente sul pupazzo e lasciato agire per qualche ora. Poi, ti basterà spazzolare la polvere per completare la pulizia.

Attenzione alle allergie!

Per quanto riguarda il mobilio devi fare molta attenzione sia durante la scelta dei materiali sia alla pulizia che effettuerai. Quando arredi, innanzitutto, evita accuratamente rivestimenti e tappezzerie per le pareti e moquette o tappeti per i pavimenti. In questo modo eviterai sia la formazione di muffa e polvere inutile sia la possibilità di esporre i bambini a possibili allergie. Se proprio non puoi evitare di mettere il tappeto allora opta per materiali come il cotone o il tessuto sintetico facilmente lavabili in lavatrice.
Le lenzuola e i cuscini per il letto del tuo bambino devono essere di fibre naturali e sicure, ricordandoti di lavarle ogni settimana ad una temperatura di 60° per eliminare completamente la presenza di eventuali acari.

Pulire può essere un gioco!

La pulizia della cameretta, se non organizzata in modo corretto, può diventare un problema senza fine. La soluzione migliore è quella di passare l’aspirapolvere quasi tutti i giorni e di insegnare a tuo figlio l’importanza della pulizia e dell’ordine.
Per farlo in maniera divertente puoi organizzare delle piccole sfide di riordino con il piccolo. Fai a gara a chi raccoglie il maggior numero di giocattoli nel minor tempo possibile. Potrebbe diventare un momento divertente da condividere dopo cena. Se i bambini sono più grandicelli potresti organizzare anche delle "piccole gare" di pulizia tra di loro e premiarli per i lavori ben fatti. Un aiuto ti farà sicuramente comodo!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione