PULITO IN 7 PASSI

Come pulire il soffitto?

LEGGI IN 4'

Tra le tante superfici da pulire che la nostra casa ci offre, a volte del soffitto ci si dimentica proprio. A dir la verità, stando lì in alto, al di sopra delle nostre teste e non “a portata di sguardo”, sembra proprio lo si possa tranquillamente ignorare! Purtroppo invece anche lì si annidano sporco, polvere e, in alcuni ambienti, persino grasso e muffa. Vediamo allora come pulire il soffitto nelle diverse aree della casa nel modo più sicuro ed efficace, senza correre il rischio di rovinare l’intonaco che lo ricopre o il materiale specifico di cui è fatto.

Di qualunque tipo di soffitto si tratti, prima di cominciare munisciti di guanti, occhiali protettivi e mascherina, afferra la scala e… ora sei pronta per metterti al lavoro! Procedi per sezioni e non farti prendere dalla fretta!


Come pulire il soffitto in legno

Il soffitto in legno regala un’atmosfera di fascino, calore ed eleganza senza tempo ad ogni ambiente. Che sia quello con travi a vista delle case di campagna o dei centri storici, o quello a cassettoni delle signorili dimore padronali, il soffitto in legno ha bisogno di un’adeguata manutenzione ordinaria. Ecco, allora, come pulire un soffitto a cassettoni o con travi in vista rispettando il pregio e la gradevolezza estetica del legno.  

Prima di procedere ad una delicata detersione, fondamentale è eliminare la polvere depositata sulle travi e negli intarsi dei cassettoni con un aspirapolvere portatile - meglio se dotato di spazzolina, utile per esercitare anche una lieve azione meccanica. Per rifinire il lavoro puoi ultimare passando un panno morbido specifico per la polvere. Ora, libero dallo sporco superficiale, il legno è pronto per il lavaggio, che dovrai eseguire con un panno in microfibra bagnato d’acqua e ben strizzato, perché un eccesso d’acqua e umidità potrebbe gonfiare il legno.

In questo modo, semplicemente con acqua, rimuoverai a fondo tutto lo sporco; a lavoro finito, apri le finestre per far asciugare il soffitto. Una volta asciutto, passa la cera d’api per lucidare il legno e ravvivarne colore e brillantezza.   

Come pulire il soffitto dalla fuliggine

Se in salone hai un bel camino, saprai quanto è piacevole godere del suo tepore nelle giornate più fredde, ma anche… quanto è antipatico poi dover pulire tutta la fuliggine che produce! Se ne fai un uso frequente, può accadere che anche il soffitto s’impregni di quella sgradevole polvere nera, ma… niente paura, c’è una soluzione a tutto: scopriamo come fare per pulire il soffitto dalla fuliggine del camino.

Innanzitutto, aspira quanta più polvere nera possibile con un aspirapolvere portatile dotato di beccuccio, poi gratta l’area annerita con una spazzola a setole dure inumidite con acqua tiepida.
Se il risultato ancora non ti soddisfa, puoi procedere alla sua detersione con una soluzione alcalina. Puoi prepararne una “casalinga” con acqua e aceto bianco o succo di limone, con cui poi strofinerai la macchia di fuliggine con l’aiuto di una spugna o di una spazzola. Se hai il dubbio che una simile miscela possa rovinare l’intonaco, provala prima in un angolo nascosto del soffitto; se lo scolorisce, allora è il caso di ricorrere ad un’apparecchiatura ad alta pressione.

Come pulire il soffitto della cucina

In cucina il grasso che si produce durante le nostre sessioni culinarie riesce a depositarsi negli angoli più nascosti e inarrivabili; neanche il soffitto ne è indenne e mantenerlo igienizzato è prioritario! Come pulire il soffitto della cucina, dunque, ingiallito dall’unto dei vapori di cottura? Una soluzione sempre valida è quella composta da acqua calda e aceto in parti uguali: mettila in un erogatore spray, spruzzala sul soffitto e lasciala agire per qualche minuto. Passa poi un panno umido sulla superficie e, per finire, asciuga con un panno morbido.

Nei punti più macchiati, se il soffitto è dipinto con smalti lavabili, puoi usare lo sgrassatore Bref per un’azione mirata ed efficace - ricorda però di provarlo sempre su una porzione ristretta di superficie prima di spruzzarlo sull’intera area!

Come pulire il soffitto dalla muffa

Oltre che terribilmente antiestetiche, quelle macchie nere di muffa sul soffitto del bagno o di una qualunque altra camera esposta all’umidità sono anche dannose alla salute, perché le spore della muffa finiscono nell’aria e vengono inalate! Per eliminarne ogni traccia, puoi usare una miscela casalinga di acqua e candeggina. Molto efficace contro la muffa è anche una soluzione realizzata con acqua calda, acqua ossigenata a 40 volumi, bicarbonato di sodio e sale fino da cucina. Oltre a sbiancare, questa miscela ha un’azione igienizzante e disinfettante. Come pulire il soffitto dalla muffa con un composto simile? Versalo in un erogatore spray, spruzzalo sull’area interessata e lascia agire per almeno 40 minuti; trascorso il tempo di posa, strofina energicamente con una spugna o, meglio, con una spazzola a setole non troppo dure. Vedrai, il tuo soffitto tornerà bianco, come nuovo!





Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione