IDEE E TENDENZE

A tutto smalto, usi alternativi dello smalto

LEGGI IN 2'

Quale donna non ha in casa una boccetta di smalto? Lo smalto può “finire” da molte altri parti, oltre che sulle unghie, vediamo come usarlo in casa.

Come collante
In principio fu per i collant! Se si sta aprendo una smagliatura su un paio di calze e vorresti fermare lo strappo prima che diventi troppo grande metti poco smalto trasparente all'estremità del segno. Fai asciugare ed eventualmente ripeti l'applicazione. Se invece inorridisci all'idea di inumidire con la lingua la colla di una busta per chiuderla, niente paura. Passa un velo di smalto trasparente sui bordi della busta, la sigillerà perfettamente.

Anti-sfilacciamento
Spesso i lacci delle scarpe perdono la fettuccia di plastica che hanno alle loro estremità e che tiene bloccate le fibre. Per evitare che il laccio si sfilacci taglia la parte di sigillatura che si sta rompendo e poi blocca la testa del laccio con una goccia di smalto trasparente. Un'operazione simile è fattibile anche con braccialetti di spago o tessuto, che siano stati accorciati per renderli della misura desiderata.

Antiruggine
Ci sono prodotti che vagano sui nostri lavandini bagnati a più riprese, ad esempio le bombolette della lacca per capelli, e che possono si rendono responsabili di segnacci rotondi di ruggine. Stendi un sottile velo di smalto trasparente sul fondo della bomboletta e lascia asciugare. La pellicola protettiva impedisce all'acqua di intaccare il ferro e quindi di creare la ruggine.

Impermeabilizzante
Hai applicato un'etichetta di carta o fai da te su un flacone che usi in cucina o in bagno? L'acqua potrebbe facilmente cancellare quello che hai scritto, ma non se applichi uno strato di smalto, sempre trasparente o comunque molto chiaro: effetto waterproof assicurato.

Come eliminarlo dai tessuti?
E se invece dovesse finire, del tutto indesiderato, sui vestiti? Per prima cosa controlla di che tessuto si tratta. Per quelli particolarmente delicati meglio affidarsi alla tintoria. Per tutti gli altri casi metti un asciugamano sotto la macchia, prendi dell'acetone (è importante che non sia oleoso, perciò controlla bene se la formulazione che usi è una di quelle delicate) diluiscilo con qualche goccia d'acqua, usa una batuffolo di cotone e tampona. Ancora sporco? È la volta di tamponare con dell'alcol. Dopodiché lavare in lavatrice.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta