IDEE VERDI

Combattere le farfalline (o tarme) del cibo

LEGGI IN 2'

Quante volte ti è capitato, soprattutto quando la stagione inizia a farsi più mite, di aprire la dispensa e di trovarci al suo interno delle farfalline del cibo (o tarme del cibo) intente a svolazzare qua e là tra le provviste?  Si tratta in effetti delle cosiddette farfalline o tarme del cibo, ovvero una specie di lepidotteri le cui larve si nutrono di alcuni cibi che vengono conservati nelle dispense di ogni casa come farina, pasta, riso, legumi, semi, funghi secchi, cioccolata e altri prodotti. Le tignole sono invisibili e quando appaiono significa che è già tardi e il cibo contaminato è da buttare.

Il primo segnale d’allarme è la formazione di un sottile elemento filamentoso, simile alle ragnatele, che è il segno evidente della presenza delle farfalline tra i nostri barattoli dello zucchero, farina o simili.

Consumare velocemente tutto il cibo aperto, però, non è sempre la soluzione giusta. Per questo è bene seguire qualche piccola "dritta" per assicurare l’igiene e la pulizia di tutti gli spazi della dispensa.

Pulizia di fondo
La prima cosa da fare, non solo quando trovi degli ospiti indesiderati nella tua dispensa come le tarme del cibo, è quello di dare periodicamente una bella ripulita al tutto, senza esitazioni, evitando di gettare i rifiuti in casa, ma liberandosene completamente. Strofina, quindi, le mensole e i contenitori degli alimenti con un panno imbevuto di aceto bianco. Aggiungi, per una maggiore protezione, qualche goccia di olio essenziale di menta, citronella o eucalipto, a seconda delle preferenze. Infine può aiutarti un prodotto pensato apposta per questo tipo di situazioni: Vape Antitarme Alimentare.

Metodi naturali di difesa contro le farfalline (o tarme) del cibo
Corri, quindi, ai ripari, adottando un metodo naturale per tenerle a distanza. Il primo rimedio consiste nel riporre nella dispensa, insieme al cibo, un’arancia con chiodi di garofano. È molto semplice da preparare e va sostituita molto spesso, anche se non è sempre possibile da allestire quando, ad esempio in estate, le arance non si trovano. Anche l’alloro, con il suo odore molto intenso, si rivela un ottimo repellente e, se predisposto in piccoli mazzetti da tenere nelle credenze e nei cassetti, allontana efficacemente le farfalline. Un’unica accortezza, però, è di scegliere foglie sempre fresche: quelle secche non hanno alcun effetto su questi fastidiosi insetti.

Quando fai scorta al supermercato di cibi secchi, mettili sempre in un sacchetto di plastica, che terrai nel congelatore il tempo necessario (generalmente una settimana) per uccidere le eventuali uova. 

SCOPRI VAPE ANTITARME ALIMENTARI

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Giuseppa

Grazie per i consigli

4 anni fa

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta