IDEE VERDI

Casa in scatola offresi

Scegli la tua villetta dal catalogo e quattro settimane dopo l'ordinazione ti arriva direttamente al cantiere pronta per l'assemblaggio. La nuova tendenza si chiama prefabbricato.
LEGGI IN 2'

Se però state pensando al solito cubo di cemento fatto in serie vi sbagliate: materiali preziosi, impianti ecologici e architetti di fama fanno di questa tipologia di costruzioni dei veri e propri gioielli.

Nel resto d'Europa la moda della casa costruita in fabbrica è già tendenza.

In Inghilterra, ad esempio, la casa più trendy si chiama Retreat, un prefabbricato su ruote che non ha nemmeno bisogno di concessione edilizia perché si può parcheggiare in giardino come una roulotte. Dotato di area relax in quercia, cucina con elettrodomestici Bosch e bagno in pietra, costa da 36 mila euro (il modello base).

In Germania, invece, spopolano i Loftcube, strutture modulari in vetroresina e pareti scorrevoli da collocare sopra i tetti piani tipici delle costruzioni del dopoguerra. Il costo? Si parete da 27 mila euro per i modelli base sino a 97 mila euro per quelli più accessoriati.

In Spagna hanno addirittura pensato di coinvolgere stilisti famosi come Aghata Ruiz de la Prada per creare case con un tocco di glamour in più.

Anche in Italia il mercato del prefabbricato negli ultimi anni sta riscotendo nuovi interessi.

Acquistare una villetta prefabbricata ha molti vantaggi: costa meno di una tradizionale, si monta in pochi giorni e si può dire addio alla difficoltà di coordinare il lavoro di elettricisti e muratori.

Ma il maggiore risparmio è senza dubbio quello energetico: questo tipo di abitazioni, grazie ai materiali isolanti utilizzati e la predisposizione contro il surriscaldamento estivo, permettono di risparmiare dal 40% sino al 60% rispetto ad una abitazione tradizionale.

Accanto alle aziende tradizionali si affacciano anche proposte di bioedilizia prefabbricata. L'interesse è tale che gli Istituti di Credito di alcune regioni, come il Friuli Venezia Giulia, hanno pensato di formulare degli appositi mutui proprio per finanziare la costruzione di abitazioni bio.

I costi per una casa "biologica" sono sicuramente superiori e si avvicinano molto a quelli di una abitazione costruita con materiali tradizionali, ma, in compenso, la gestione è molto economica: bastano 80 euro circa di gas per riscaldare la casa nei mesi più freddi dell'anno e, se si aggiungono i pannelli solari,il risparmio può diventare anche del 100%.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta