CONSIGLI UTILI

Proteggiti dai furti

La sicurezza della tua abitazione passa anche dalla corretta prevenzione dei furti e possibili intrusioni inaspettate. Una casa sicura è infatti una casa che ti consente di vivere al sicuro, senza preoccupazioni, al riparo dagli intrusi grazie a sistemi di prevenzione attivi (gli antifurto) e passivi (le porte blindate, le inferriate, ecc).
LEGGI IN 3'

La sicurezza della tua abitazione passa anche dalla corretta prevenzione dei furti e possibili intrusioni inaspettate. Una casa sicura è infatti una casa che ti consente di vivere al sicuro, senza preoccupazioni, al riparo dagli intrusi grazie a sistemi di prevenzione attivi (gli antifurto) e passivi (le porte blindate, le inferriate, ecc). 

Avere una buona serratura e, in generale, un buon portoncino d’ingresso, è il primo passo, indispensabile, per scoraggiare ogni intrusione o almeno per ostacolarla il più efficacemente possibile. Una porta blindata costituisce un ottimo deterrente. Anche le sbarre alle finestre basse o per quelle all’ultimo piano sono consigliabili.

Portoncini e serrature

Le serrature semplici sono le prime ad essere prese di mira. Meglio scegliere un cilindro europeo di sicurezza che utilizza solo chiavi impossibili da duplicare dotate di defender antishock, ovvero dispositivi in grado di impedire l’utilizzo di una strumentazione di scasso. Assicurati che la tua porta blindata possegga un sistema di sicurezza nel telaio e i perni di sicurezza sul lato dei cardini.
Presta attenzione anche agli ingressi secondari (garage, seminterrato, cantina comunicante). Anche qui installa porte antiscasso: porte blindate con barre di ferro che offrono una buona protezione. Attenzione però, una porta tradizionale non può essere trasformata in un sistema blindato, esige invece la sostituzione di telaio e anta da scegliere tra quelle in possesso della certificazione antieffrazione.

I sistemi di allarme

L’allarme è un efficace sistema che permette di evitare le intrusioni non impedendole a priori, ma mettendo in fuga i malintenzionati. L’allarme può essere perimetrale (agisce sulle aperture) o volumetrico (rileva le presenze indesiderate in casa).
È importante che la sirena sia collegata ad un combinatore telefonico che si preoccupa di inviare un messaggio al numero mobile del proprietario e alla centrale operativadi un istituto di sorveglianza privato con cui concordare il canone mensile. In alternativa si può scegliere di dirottare la chiamata ad un vicino di casa, il primo ad intervenire con prontezza.

Ottime abitudini

1 Casa nuova è uguale a serrature nuove. Cambiale subito, quando traslochi: il proprietario potrebbe aver perso le chiavi o averle consegnate ad estranei.

2 Adotta una buona illuminazione esterna, meglio se con luci dotate di sensore di movimento che ti saranno utili anche quando, di notte, dovrai aprire la porta di ingresso.

3 Attenzione anche alle siepi rigogliose o agli alberi troppo alti, un ottimo metodo usato dai ladri per passare inosservati.

4 Controlla sempre che l’allarme sia inserito correttamente ed esponi in bella vista le targhette indicanti il fornitore della sorveglianza, così da lasciar intendere che la tua abitazione è opportunamente protetta.

Quando sei fuori

Se anche tu hai pensato molte volte al comodo escamotage di lasciare accese le luci dell’abitazione per simulare la presenza anche quando sei fuori casa, fai attenzione perché non sempre le luci decorative sono sufficienti. Un’alternativa è offerta dal timer da applicare sulle luci di soggiorno e cucina, gli ingressi preferiti dagli intrusi. 

Se sei in vacanza, la tua cassetta della posta colma di lettere lancerà un chiaro segnale al mondo esterno: via libera, non sei a casa! Previeni gli inconvenienti semplicemente chiedendo ad un vicino di ritirare la posta per te o fai richiesta alla posta di sospendere la consegna per il periodo di tempo da te specificato.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta