BAGNO

Come riparare un rubinetto che perde

LEGGI IN 2'

Uno degli inconvenienti più fastidiosi che possono capitare in casa è un rubinetto che perde acqua: immediatamente si pensa alla spesa che si dovrà sostenere chiamando l'idraulico affinché risolva il problema. Eppure non è sempre indispensabile chiamare un idraulico, anzi: molto spesso si può intervenire ed eliminare da soli la perdita, risparmiando dunque un po' di soldini. Vediamo, dunque, come riparare un rubinetto che perde affidandosi solo alle proprie risorse.

Come riparare un rubinetto che perde

Per poter procedere alla riparazione di un lavandino, sono necessari alcuni strumenti e nello specifico una chiave inglese, una chiave giratubi, un cacciavite, una guarnizione di ricambio e un po' di stoppa. Le perdite sono in genere causate da un cattivo funzionamento della guarnizione, che può risultare danneggiata o usurata. Per prima cosa è necessario smontare il rubinetto, a partire dalla manopola; nel caso in cui i rubinetti di acqua fredda e calda siano separati, si procede rimuovendo la ghiera in metallo con cui sono ricoperti.

Per rimuovere i cerchietti in metallo dovrai utilizzare la chiave giratubi (più conosciuta con il nome di “pappagallo”) e una volta sfilata la manopola comparirà la parte in ottone del rubinetto. Questo è il corpo vero e proprio del rubinetto, che si può rimuovere svitando il dado inferiore; una volta smontato il corpo, devi accertarti che il pistone di chiusura non sia di intralcio alla guarnizione in gomma e poi procedere alla sostituzione di quest'ultima, che andrà fissata con un dado o una vite.

Il problema a questo punto dovrebbe essere risolto e non rimarrà che rimontare il tutto; per una maggiore sicurezza, puoi avvolgere i vari elementi filettati con un po' di stoppa inumidita. A questo punto ti tocca la verifica finale, ovvero accertarti che il rubinetto funzioni in modo corretto e non perda più acqua; se la verifica si conclude in modo positivo, l'operazione è conclusa. Come vedi, riparare un rubinetto che perde è meno difficile di quanto sembri.

Scopri anche la guida alla pulizia dei rubinetti!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta