ALTRI AMBIENTI

La prevenzione in cantina

La cantina è lo spazio che espleta le funzioni più ‘scomode’ e accoglie i lavori più importanti e, spesso, pericolosi. Gli ambienti sotterranei sono oggetto di giustificata preoccupazione quando ci si riferisce alla sicurezza antincendio perché, da un ambiente privo di ventilazione, è molto facile che i fumi si spargano conseguentemente negli altri ambienti domestici.
LEGGI IN 2'

Lo spazio sotterraneo

La cantina è lo spazio che espleta le funzioni più ‘scomode’ e accoglie i lavori più importanti e, spesso, pericolosi. Gli ambienti sotterranei sono oggetto di giustificata preoccupazione quando ci si riferisce alla sicurezza antincendio perché, da un ambiente privo di ventilazione, è molto facile che i fumi si spargano conseguentemente negli altri ambienti domestici.
La sicurezza in questi spazi non segue una normativa specifica, ma è definibile in un insieme di norme generali che costituiscono una garanzia per l’incolumità degli abitanti dell’edificio e per l’edificio stesso.

Le porte di accesso

La prima raccomandazione da fare riguarda le porte scelte per separare gli ambienti della casa. In particolare:
- se la cantina comunica con un garage o un’autorimessa, è opportuno che la porta di accesso all’ambiente sotterraneo sia classificata come ‘REI’, ovvero resistente al fuoco, secondo la classe di resistenza più opportuna all’occorrenza.
- la stessa porta di accesso al locale adibito alle cantine, che separa lo spazio abitativo, deve essere periodicamente monitorata e, nel caso, sostituita con una ignifuga, resistente al fuoco, soprattutto se le cantine nello stesso spazio sono molte.

Le attività in cantina

Un comportamento responsabile è essenziale per prevenire qualsiasi rischio legato al pericolo degli incendi, soprattutto se la cantina si trova in uno spazio seminterrato.
È importante evitare la presenza di bombole di gas e che gli impianti elettrici presentino rifiniture a regola d’arte in grado di prevenire la presenza di eventuali fili scoperti, all’origine di scintille ed incendi.
Sono da evitare, in questo spazio, le lavorazioni che possono facilmente originare scintille o, addirittura, fiamme libere. Se è vero che quando è presente chi lavora non esiste alcun rischio di incendio, è altrettanto vero che gli incidenti latenti possono svilupparsi quando il locale è completamente vuoto.

Le misure di sicurezza

- Quando non è possibile liberare l’ambiente dagli attrezzi pericolosi e se l’accesso alla cantina è molto frequentato, diventa opportuna l’installazione della cartellonistica di sicurezza e delle luci di emergenza. Questa precauzione è obbligatoria quando lo spazio è frequentato dal personale dipendente, come ad esempio gli addetti alle pulizie.
- Dotare l’ambiente di un mini estintore domestico, facilmente trasportabile e utilizzabile in più situazioni. Attenzione alla data di scadenza, da tenere presente in quanto la sua efficacia, dopo tale indicazione, perde consistentemente.
- Arreda la cantina con mensole e tavoli da lavoro ignifughi. Scegli di verniciare le pareti con della pittura resistente al fuoco e dota l’ambiente di prese d’aria.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta