INTERNI

Mobili stile ‘arte povera’

LEGGI IN 2'

Stile senza tempo

Quella che viene definita come ‘arte povera’ è una corrente artistica nata negli anni ’60 con l’obbiettivo di valorizzare l’arte nella sua genuinità. Nel campo dell’arredamento questo stile si traduce in mobili e complementi d’arredo realizzati con l’impiego di materiali primari ed artigianali. L’estetica si rifà alla tradizione interpretata con fascino e funzionalità.

La cucina in arte povera ha la caratteristica principale di essere realizzata in legno, possibilmente massello, con finiture grezze. Le linee devono rispecchiare la semplicità dell'essere e l'impatto visivo deve rendere caldo e confortevole l'ambiente.

Rigorosamente legno

Per una cucina dal sapore tradizionale scegli rigorosamente mobili in stile antico, o ancor meglio, vecchi tavoli e credenze di famiglia o acquistati nei vari mercati dell’antiquariato e dell’usato e restaurati con gusto e cura.

I materiali e le finiture devono essere di legni particolari, in grado di trasmettere emozioni antiche, come il rovere massiccio, ciliegio massiccio, massello di noce o tiglio tinta noce. I mobili dovranno avere linee semplici ed essere realizzati rigorosamente in legno. Se ti piace cimentarti nel fai da te, ecco alcune idee per realizzare in casa dei mobiletti funzionali ed esteticamente gradevoli.

Design rustico

Ciliegio, rovere, legnami nordici o alpini, il legno evoca subito sensazioni gradevoli e familiari, ma garantisce anche un’ottima funzionalità e la durata nel tempo. L’uso di questi materiali garantisce infatti un’ottima resistenza nel tempo all’umidità tipica della cucina, a sporco e infiltrazioni.

Importante assicurarsi che siano materiali garantiti, riciclabili, atossici e provenienti da foreste controllate. In una cucina rustica non potrà mancare ad esempio l’intramontabile credenza, con ante in legno, in vetro o entrambi i materiali.

Cucine d’altri tempi

Per chi ama il classico, di tradizione o contemporaneo, La Vecchia Arte, con la sua linea di cucine in stile country, propone la collezione Cucine d’altri tempi.

Link:
http://www.lavecchiaarte.it

La cucina di Mastro Dante

Il fascino delle botteghe alimentari di una volta viene riproposto nella cucina Mastro Dante. I cassettini a vetro inseriti nella cucina mostrano il loro contenuto, regalando vivaci tocchi di colore. Anche il pensile, con anta all’inglese, ripropone echi del passato. Il top in pietra si armonizza alla perfezione con il delicato color salvia delle finiture. Link:
http://www.lecucinedeimastri.it

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta