INTERNI

Illuminiamo il soggiorno

Una casa ben illuminata è più bella e più vivibile. Più bella perché un’attenta disposizione delle luci può valorizzare gli angoli più suggestivi, e nascondere quelli che lo sono meno.
LEGGI IN 2'

Una casa ben illuminata è più bella e più vivibile. Più bella perché un’attenta disposizione delle luci può valorizzare gli angoli più suggestivi, e nascondere quelli che lo sono meno. Più vivibile perché in ogni occasione sarà perfettamente illuminata, cosicché i nostri occhi siano non debbano mai essere sottoposti a uno sforzo eccessivo, né per la scarsa illuminazione, né per il suo eccesso.

Ogni abitazione naturalmente ha delle caratteristiche che la rendono unica e così pure l’arredamento di ogni casa: tuttavia è possibile delineare alcune semplici regole facilmente adattabili a qualunque abitazione.

Il salotto è la zona dove si tende a passare i momenti di relax, e dove generalmente si intrattengono gli ospiti. Nell’angolo conversazione, vicino a divani e poltrone, è indicato l’impiego di una lampada da tavolo o da terra con paralume di tessuto e lampadina ad incandescenza da 100 watt; in alternativa, aggiungendo una seconda lampada opposta alla prima, si può abbassare leggermente la potenza della lampadina, in virtù anche delle dimensioni della stanza.

Quadri o stampe possono essere illuminati adeguatamente con dei piccoli faretti alogeni, posizionati sopra il quadro. Il braccio dei faretti deve sporgere rispetto al quadro, altrimenti la cornice proietterà la sua ombra. Un’altra possibilità è quella di disporre i faretti (in questo caso non è più importante che sporgano), appesi al soffitto inclinati di 45 gradi verso i quadri che devono illuminare. Altro punto molto sottovalutato ma causa di disturbi alla vista, è l’illuminazione della zona televisione. Assolutamente sconsigliato guardare la televisione al buoi: i nostri occhi ne risentono particolarmente. Bisognerà allora posizionare vicino all’apparecchio una fonte luminosa a bassa potenza (25 watt sono più che sufficienti) schermata da un paralume, per non dare fastidio agli occhi e evitare fastidiosi riflessi sul teleschermo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta