BENESSERE

Gli spuntini di mezzanotte fanno male alla salute?

Gli spuntini di mezzanotte sono un'abitudine diffusa ma poco salutare, perché possono causare una serie di effetti collaterali (indigestione, reflusso, bruciore di stomaco o semplicemente difficoltà a dormire) davvero spiacevoli.
LEGGI IN 2'

Quante volte prima di addormentarti hai sentito la necessità di mangiare qualcosa. Si chiama spuntino di mezzanotte ed è letale per la linea. I dietologi consigliano di cenare per le 20 e dare al corpo almeno un paio d'ore prima di coricarsi. Come mai? Ovviamente per digerire e per evitare che una digestione appesantita possa interferire con il riposo notturno. Ecco perché mangiare nel cuore della notte, magari in piedi davanti al frigorifero, non è decisamente una bella idea.

E non è tutto, tra lo stomaco e l'esofago (il tubo che trasporta il cibo dalla bocca allo stomaco) c'è una valvola muscolare chiamata sfintere esofageo inferiore, secondo il National Institute for Diabetes and Digestive and Kidney Diseases (NIDDK). A volte questa valvola rimane aperta, permettendo al contenuto dello stomaco e ai succhi digestivi di rifluire nell'esofago e causare irritazione. Quella spiacevole sensazione di bruciore nella gola e/o nel petto è nota come reflusso gastroesofageo (cioè reflusso acido o bruciore di stomaco).

Il bruciore di stomaco può essere innescato da alcune cose, tra cui mangiare e poi sdraiarsi, secondo la Mayo Clinic. In altre parole, lo spuntino di mezzanotte. Tutti possono avere bruciori di stomaco una volta ogni tanto, ma se ce l'hai più di due volte a settimana potresti avere quella che è chiamata malattia da reflusso gastroesofageo.

Un altro rischio di mangiare durante la notte è la dispepsia, più comunemente nota come indigestione o mal di stomaco. Quali sono i sintomi? Mal di stomaco, nausea, gonfiore o bruciore dell'addome superiore. Proprio come con il bruciore di stomaco, l'indigestione lieve o occasionale di solito non è nulla di cui preoccuparsi. Se dura più di due settimane o è accompagnato da altri sintomi, è una buona idea consultare un medico che può aiutarti a capire se hai un problema digestivo. Come regola generale, ricorda che è preferibile non mangiare di notte. Se lo fai, scegli qualcosa di piccolo, poco grasso e con poche fibre.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione