INTERPRETAZIONE DEI SOGNI

Sognare serpenti neri o bianchi: cosa significa questa immagine

LEGGI IN 2'

Non è raro sognare serpenti neri o bianchi, un simbolo piuttosto specifico della sfera emozionale del sognatore. In generale Freud ci dice che il serpente, in sogno, è un riferimento alla propria sessualità, anche quella non espressa, ma questo animale è anche simbolo di persone viscide o non degne di fiducia, ma rappresenta anche l’invidia e gli invidiosi.

Ed infatti non è semplice interpretare un sogno in cui ci siano dei serpenti, senza prima aver analizzato tutto il contesto e le altre situazioni vissute in fase onirica. Ma di certo è essenziale anche comprendere cosa rappresenti il serpente per il sognatore, perché questo simbolo può anche evidenziare paure e speranze.

I colori dei rettili sono un altro dettaglio non trascurabile, infatti un serpente nero in genere evidenzia emozioni negative, come timori, rabbia e anche depressione. Al contrario, se l’animale è bianco, il significato potrebbe essere ricondotto ad un nuovo inizio, ma può anche fungere da monito per decisioni che abbiamo preso ma di cui non siamo convinti.

Ma può anche capitare di sognare dei serpenti che hanno il manto bianco e nero, il che significa dualità, come anche ricerca o bisogno di equilibrio nella propria vita. Se nel sogno un serpente bicolore ci attacca, con molta probabilità siamo vittime, nella vita reale di un sistema di regole, che non ci permettono di esprimerci come vorremmo.

In questo caso la simbologia ruota attorno allo squilibrio tra quello che desideriamo essere o fare e una società o un regime doveristico lavorativo o di famiglia, che sentiamo come opprimente. Allo stesso modo, se il serpente bianco e nero ci insegue, c’è un altro problema di equilibri di affrontare.

Di solito in questa situazione sono mente e corpo a non essere allineati, il che significa che è arrivato il momento di fare chiarezza e lasciare andare quello che non va. In genere è una necessità di cambiamento che porta a fare questo tipo di sogni, sta poi al sognatore muoversi per riportare il sereno nella propria vita onirica ma soprattutto reale.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta