TRUCCHI E SOLUZIONI

Capi morbidi come la pelle del tuo bambino? Il segreto è nel bucato a mano

LEGGI IN 3'

I neonati sono dolci e delicati. Impossibile non lasciarsi coinvolgere dalla loro tenerezza. Nella scelta e, soprattutto nel lavaggio dei loro abitini, ci vuole particolare attenzione. Alcuni di questi, infatti, hanno bisogno di un lavaggio più accurato che non danneggi i tessuti e che mantenga intatta la morbidezza. Cara mammina, sì, stiamo parlando del bucato a mano.

 

Come lavare le tutine in ciniglia

Con un bambino appena venuto al mondo, il modo migliore per dargli il benvenuto è proprio la morbidezza: dei tuoi gesti, dei tuoi abbracci, delle tue carezze ma anche dei vestitini che indossa.

Soprattutto adesso che stiamo per entrare nella stagione più fredda, ci vogliono abiti confortevoli e morbidi, come i body o i pigiamini in ciniglia, che ai primi anni di età sono l’outfit per le uscite in passeggino e per le dormite in culla.

Tra tutti i vari indumenti, le tutine in ciniglia per neonati sono i più delicati da lavare, ma con qualche semplice consiglio potrai ottenere un bucato morbido e profumato. Il trucco è tutto nelle tue mani!

Lascia quindi la lavatrice a riposo e concediti una full immersion al piacevole e intenso profumo di bucato a mano.

Puoi usare una bacinella o riempire direttamente il lavello di acqua tiepida a una temperatura che non superi i 30 gradi.

Prima di passare all’ammollo, ricordati di mettere la tutina a rovescio per preservare le decorazioni, i ricami, i colori e il tessuto dal lavaggio.

Se noti macchie più ostinate, pretratta la tutina, strofinandola delicatamente con detersivo adatto alla pelle dei bambini e risciacqua subito con acqua fredda.

Adesso arriva il momento dell’ammollo: sciogli nell’acqua il detersivo. In questo caso ci vuole un detergente delicato per bambini come Bio Presto Baby, il detersivo liquido per lavatrice perfetto anche per il bucato a mano e particolarmente delicato sulla pelle dei bambini perché dermatologicamente testato. Dopo aver lasciato la tutina in ammollo per due ore, il gioco è quasi è fatto: sciacqua accuratamente la tutina e falla sgocciolare. Poi riempi nuovamente la bacinella o il lavello aggiungendo l’ammorbidente. Quello che serve è un ammorbidente ipoallergenico e dal profumo delicato come Vernel Carezza Delicata.

Lascia il capo in ammollo per 10 minuti, risciacqualo con cura, fallo sgocciolare e finalmente ora potrai asciugarlo all’aria e goderti il piacevole profumo di pulito.

 

Come evitare l’infeltrimento della lana

Il lavaggio della lana mette tutte a dura prova. Basta una distrazione o un lavaggio con il sapone per lavatrice sbagliato e ci si ritrova il maglione infeltrito. E visto che i neonati crescono a vista d’occhio, è meglio evitare ristringimenti di taglie. Il consiglio è quello di fare il bucato a mano con l’utilizzo di detersivi e ammorbidenti delicati per evitare il rischio di reazioni allergiche sulla pelle dei bambini. Non è necessario ricorrere a detersivi specifici per lana. Il segreto è quello di adottare, nella fase di ammollo in acqua fredda, il detersivo liquido Bio Presto Baby e per ammorbidire le fibre, puoi sempre optare per Vernel Carezza Delicata, l’ammorbidente con formula ipoallergenica pensata appositamente per pelli sensibili.

 

Come recuperare un maglione infeltrito

In questo caso è proprio l’ammorbidente a salvare il capo di lana del tuo bambino. Basta immergere il maglione infeltrito in acqua calda e aggiungere un tappo di ammorbidente concentrato. Assicurati che sia sempre un ammorbidente specifico per neonati, come l’ammorbidente Vernel Carezza Delicata. Dopo aver lasciato agire per tutta la notte, potrai risciacquare e stendere il capo. Una volta asciugato, ti consigliamo di stirare il maglione con il vapore per allungare le fibre e dire addio alla lana infeltrita.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta