FIGLI

Quando scegliere il nome del bambino

Il nome del bambino è importante ma non devi caricare la scelta di tensione. Prenditi quindi tutto il tempo che ti serve per confrontarti con il partner: non esiste un momento giusto e nessuno ti vieta di decidere al parto.
LEGGI IN 2'

Ci sono genitori che conoscono il nome del loro bambino già prima della nascita e  genitori che non riescono a scegliere per tutti i nove mesi. Scegliere un nome per il tuo bambino è uno dei momenti piacevoli. Il futuro papà e la futura madre possono discutere dei loro gusti e preferenze. Nome originale o classico? Nome composto o semplice? A volte è difficile essere d'accordo.

C'è un momento perfetto per tenere questa discussione? È meglio aspettare la nascita del piccolo, o al contrario, è bello poterlo nominare mentre è ancora nell'utero?

Sicuramente prendersi questi nove mesi di tempo, anzi 40 settimane, è la decisione più saggia. Avete spazio per confrontarvi, magari litigare un pochino, ma fare una scelta che vi soddisfi entrambi. Attenzione, mai chiedere consigli e opinioni ad amici e parenti: siete già in due, è sufficiente.

E se cambi idea? Che problema c’è. Nulla ti vieta al momento del parto di fare un gesto d’amore nel confronto del partner e scegliere qualcosa che piaccia soprattutto a lui o a lei. Quando i genitori pensano ai nomi dei loro figli, molto spesso non nominano il bambino ma se stessi, perché dopo tutto non lo conoscono ancora. La scelta del nome è spesso una scelta emotiva. Una persona che amiamo o che abbiamo amato, qualcuno che ci ha impressionato, vogliamo onorare un membro della famiglia - ma c'è anche l'effetto moda.

Non esiste un momento giusto e hai tutto il diritto di esitare, di cambiare idea, di non essere d'accordo. Sebbene questa decisione sia importante, non è la più difficile da prendere quando si parla di educazione. È più come un momento felice, quindi non dovresti stressarti per così poco.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione