TRUCCHI E SOLUZIONI

Pulizie di primavera: da dove iniziare per pulire a fondo la casa

LEGGI IN 2'

Le pulizie di primavera sono una delle poche certezze della vita: con l’arrivo della bella stagione, ci attendono, per pulire a fondo la casa, igienizzare, riordinare. Ma da dove iniziare? Vediamo i primi 3 passi da fare, per vedere le stanze brillare, possibilmente senza stress:

1) I ferri del mestiere
Possiamo iniziare le pulizie di primavera senza i ferri del mestiere? Prima di caricarci d’energia e metterci all’opera, diamo uno sguardo ai prodotti e agli attrezzi che ci ritornano utili per le pulizie straordinarie. Ma attenzione: non facciamoci ingannare dalla nostra memoria e facciamo una lista per prendere quello che ci manca, soprattutto per pulire le superfici piccole o delicate.

2) La raccolta
Facciamo un giro nelle stanze e selezioniamo tutto quello che merita di essere lavato e igienizzato a fondo almeno in occasione delle pulizie di primavera: peluche, centrini, tende, tappeti, copridivani sfoderabili, piumoni, giubbotti invernali. In questo modo, possiamo programmare la lavatrice o i lavaggi a mano e passare ad altro.

3) I posti impensabili
Abbiamo i prodotti e gli strumenti giusti, abbiamo avviato i lavaggi. Ma da dove iniziare le pulizie di primavera tout court? Stanza dopo stanza, partiamo dai posti impensabili, dagli angoli che non si puliscono spesso. Stiamo parlando di pareti, battiscopa, davanzali, mobili, tapparelle, alcuni oggetti di uso quotidiano (li trovi qui).

In linea di massima, procedi dai punti che, mentre vengono puliti, possono sporcare altre zone, quindi dalle zone alte a quelle basse. Anche in questo caso, è utile avere una mappa, ovvero una lista, per procedere con ordine, senza perdere tempo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione