TUTTO CAPELLI

Le proprietà dell'ibisco per la cura dei capelli

I fiori di ibisco sono stupendi e sono un simbolo dell'estate, ma possono anche essere un valido alleato di bellezza, soprattutto dei capelli. Qui trovi i benefici e i motivi per cui dovresti comprare i prodotti a base di questo prodotto.
LEGGI IN 2'

I fiori di ibisco sono meravigliosi e oltre a essere belli, possono fare molto bene ai tuoi capelli. In Ayurveda, l'ibisco è conosciuto come uno stimolante per la crescita, ma pare essere anche in graso di prevenire la caduta e l’ingrigimento precoce. 

Perché dovresti usare l'ibisco per capelli sani?

Questo fiore è ricco di vitamina C, flavonoidi, aminoacidi, fibre di mucillagine, contenuto di umidità e antiossidanti. La bontà dell'ibisco abbellisce i tuoi capelli nutrendo le tue ciocche, favorendone e donando una consistenza naturalmente satinata alla tua criniera.

E non è tutto perché grazie alle proprietà antimicrobiche, frena la crescita del lievito che causa la forfora sul cuoio capelluto. Inoltre, agisce come un ultra-emolliente che intrappola l'umidità nei fusti e ripristina l'elasticità. Infine, è anche un regolatore di sebo, e ciò significa capelli meno grassi.

Migliora il colore

La maggior parte delle donne usa la polvere di henné per ritardare l'ingrigimento dei capelli e per mantenere il loro colore naturale dei capelli per un periodo più lungo. Se i tuoi capelli sono già grigi, l'uso frequente dell'henné li trasforma in un colore bruno-rossastro.

L'ibisco può innescare la produzione di melanina nei bambini e far apparire i capelli più scuri e più spessi. Negli adulti, le proprietà antietà dell'ibisco possono ritardare l'ingrigimento dei capelli e dare una lucentezza più scura alla tua tonalità naturale.

Questi fiori sono ricchi di aminoacidi che possono stimolare la produzione di cheratina (i mattoni delle ciocche di capelli) nelle cellule del follicolo pilifero. L'ibisco di colore rosso contiene pigmenti cremisi per dare una sfumatura di colore naturale ai tuoi capelli.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione