POLLICE VERDE

Piantine grasse: come rinvasarle in 9 step

LEGGI IN 1'

Ti hanno regalato delle nuove piantine grasse in vasetti di plastica leggera, oppure è un po’ che vorresti invasarle di nuovo perché dopo un po’ si esauriscono le scorte di elementi nutritivi presenti nel terriccio e temi per loro. Vuoi rinvasarle in un vasetto di terracotta decorativo più ampio, anche per darle un po’ più di spazio?

Ecco come procedere per rinvasare nel corso dell’anno (meglio in inverno e d’estate) per far “respirare” la piantina. Tieni presente che le piante grasse non vanno invasate spesso e bisogna che abbiano il tempo di riprendersi dal rinvaso prima di passare alla crescita.

1. Indossare guanti per evitare di pungersi con le spine

2. Sfilare dal primo vaso la piantina 

3. Appoggiarla sul piano di lavoro ed eliminare il terriccio vecchio

4. Controllare che sulle radici non vi sia la presenza di parassiti altrimenti spruzzare prodotto apposito

5. Rivestire il fondo del vaso di terracotta che deve essere il 10 per cento più alto e più largo della pianta e deve avere un foro di drenaggio

6. Rivestire il fondo con un pezzo di di carta velina o igienica

7. Inserire terriccio apposito per piante grasse 

8. Inserire la piantina facendo attenzione a ricoprire tutte le radici

9. Innaffiare dopo una settimana e ripetere solo quando il terriccio è asciutto perché sono piante che soffrono l’umidità

 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta