SCUOLA

Orali di maturità 2022: i consigli per affrontarli con il sorriso (per quanto è possibile)

LEGGI IN 2'

Dopo due anni di pandemia torna la maturità, esami conclusivi del ciclo scolastico delle superiori con una procedura alleggerita ma inedita. Tutto ritorna, o quasi, come in periodo pre-Covid. 

I ragazzi si preparano ad affrontare scritti ed orali a partire dal 22 giugno con non poca preoccupazione considerando che devono affrontare una formula nuova: due scritti (italiano e materia di indirizzo) e gli orali con sei materie da presentare con il programma dell'ultimo anno, senza alcuna tesina o argomento a piacere con cui partire.

Il tutto si concentra su un'analisi di un materiale a scelta, selezionato dai sei commissari interni (e un Presidente esterno). Da quel materiale bisogna partire per fare il maggior numero di collegamenti possibili con le discipline orali previste.

Poi, bisogna attendere e rispondere alle domande della commissione su educazione civica. L’esame si conclude con la presentazione dell’esperienza PCTO.

Come affrontarli senza troppa ansia? Ecco pochi consigli che possono farti comodo.

  • Per legare le varie materie in scioltezza, esercitati partendo da una serie di argomenti e facendo il maggior numero di collegamenti, in modo da padroneggiare gli orali.
  • Preparati un argomento a piacere da conoscere perfettamente. Quest’anno non è prevista una tesina, ma se sei sicuro su un particolare argomento potrai sfruttarlo durante il colloquio.
  • Non ripassare fino a poco prima. Prenditi l’ultimo giorno di relax, prima della data, da passare con un amico che ti possa distrarre. Lo "studio matto e disperatissimo" è controproducente.
  • Dopo gli scritti, il più è fatto. Con l’orale (per cui verranno assegnati un massino di 25 crediti dei 100 totali previsti) serve solo dare una conferma del lavoro già fatto. Per cui affronta l’esame pensando che tutti (alunni e professori) vogliono valorizzare e mostrare l’impegno di un anno.
  • Vestiti con un look che rispecchi la tua personalità e che ti faccia sentire sicuro.
  • Saluta e sorridi alla commissione prima di sederti: sarà dura perché il nervosismo in quel momento probabilmente vuole fare da padrone. Ma un viso sorridente, e non tetro, serve sempre.
  • Non ascoltare gli esami dei compagni che ti precedono. Ti carichi di ansia inutile: entra solo quando è il tuo turno.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione