VACANZE

Nausea dei bambini in macchina: come fronteggiare il mal d'auto dei più piccoli

LEGGI IN 2'

Durante l'estate, ma non soltanto, gli spostamenti lunghi in auto coinvolgono un po' tutta la famiglia. Chi ha bambini può trovarsi però a dover fronteggiare un problema piuttosto comune, che è la nausea in macchina dei più piccoli, un sintomo che spesso svanisce con l'età, ma che quando si presenta, può mettere in difficoltà i nostri bimbi.

Per trattare la nausea dei bambini in macchina, è necessario agire su due fronti, quello della prevenzione e quello della cura vera e propria, in modo da limitare l'insorgenza del disturbo e rendere quindi più pacifico e rilassato il viaggio di tutti, piccolini in primis.

Nausea dei bambini in macchina: la prevenzione

Per evitare il mal d'auto o comunque limitarne al massimo gli effetti, è importante che i pasti che si fanno prima e durante il viaggio siano leggeri e facilmente digeribili. Evitiamo in linea di massima i liquidi acidi, come spremute e latte, preferendo invece acqua semplice, da bere a piccoli sorsi. Portiamo con noi sempre qualche bottiglietta di bevanda frizzante alla cola, per risistemare lo stomaco durante il viaggio.

Mentre i bimbi sono in macchina, la noia va combattuta in modo creativo. Niente libri o videogiochi, che possono peggiorare la nausea, ben trovati invece giochi di parole e di ruolo da fare con gli altri passeggeri, che tengono la mente dei bambini attiva, ma senza effetti collaterali.

È importante anche rispettare le pause di viaggio, permettendo ai bambini di prendere aria e sgranchirsi le gambe con una certa frequenza. Questo aiuta ad ossigenare il corpo, riducendo drasticamente il problema della nausea. Per limitarne ulteriormente gli effetti, possiamo anche usare i braccialetti anti-emetici, dei dispositivi che esercitano una piccola pressione su un punto preciso del polso dei bambini, donando sollievo durante tutto il viaggio.

Nausea dei bambini in macchina: le cure

Se nausea e senso di vomito non passano, possiamo anche somministrare ai piccoli le classiche gomme da masticare anti emetiche, che danno un po' di pausa dal fastidio. Ottimi anche due rimedi naturali che suggerivano le nonne, ossia sgranocchiare pezzetti di mela e consumare caramelle a base di zenzero.

Questi due anti-nausea naturali possono infatti donare sollievo dai crampi e dal dolore. Se i casi sono più severi, chiediamo al pediatra di prescriverci, per qualunque evenienza, dei farmaci adeguati all'età dei nostri bambini. Ricordiamoci che sotto i 2 anni non è consigliato fare uso di medicinali antiemetici. Sopra quell'età in genere il medico suggerisce prodotti a base di dimenidrato.

È normale che i bimbi sperimentino un po' di sonnolenza dopo l'assunzione.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta