PRIMA INFANZIA

5 motivi per cui il tuo bambino potrebbe svegliarsi di notte

La regressione del sonno è un evento che toglie le forze ai bambini come ai genitori, che pensavano di aver archiviato il problema nanna, dopo mesi di insonnia tra una poppata e l'altra. Quando si presenta? Tra i 2 e i 5 anni.
LEGGI IN 2'

In molti sono convinti che i primi mesi di vita siano i più difficili per i genitori, costretti a non dormire. Purtroppo può succedere che il bimbo, ormai grandicello, viva una sorta di regressione del sonno e le notti da incubo possono improvvisamente tornare lasciando esausta la famiglia. Ci sono molte ragioni per cui il bimbo potrebbe svegliarsi, alcune sono evidenti altre meno. Proviamo a elencarle insieme.

Ansia da separazione. Può accadere spesso quando c'è stato un cambiamento di vita, per esempio l’inizio di una nuova scuola. Cosa fare? Cerca di tenerlo nel suo letto e stai con lui finché non si calma.

Stanchezza eccessiva. Può causare enormi interruzioni al sonno notturno. I bambini piccoli che improvvisamente rifiutano i sonnellini pomeridiani o vanno a letto troppo tardi possono davvero lottare per ottenere una buona notte di sonno semplicemente perché sono esausti!

Paure notturne. Iniziano superati i due anni quando l’immaginazione viaggia. Le preoccupazioni dei mostri, le paure dell'oscurità e le ombre spettrali provengono tutte da piccole immaginazioni intelligenti.

Cambiamento di vita. La nascita di un fratello, un trasloco? Possono essere cambiamenti grandi come piccoli, ma hanno un effetto sul sonno.

Cambiamento di letto. I bambini piccoli che si sono recentemente trasferiti in un letto da una culla possono spesso avere difficoltà con il loro nuovo spazio per dormire e potresti trovarli a farti visita di notte. Alcuni bambini piccoli possono persino cadere dal letto perché non hanno la sicurezza delle barre del lettino che li tengono a letto quando si muovono nel sonno.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione