PSICOLOGIA

3 motivi per ascoltare le tue emozioni mentre lavori

Le emozioni non sono una debolezza, anzi sono una risorsa importante, soprattutto sul lavoro. Perché? Sono utili per comprendere ciò ihe ti fa sentire bene, evitare ciò che è spiacevole. Impara dunque ad ascoltarti.
LEGGI IN 2'

L'emozioni fanno parte del nostro "essere umani" ed è molto importante ascoltare il proprio sentire per imparare a conoscersi, ma anche per sfruttare al meglio le proprie competenze o superare le eventuali difficoltà. Ecco dunque alcune validi motivi per prestare attenzione al proprio io, mentre si sta lavorando.

L'intelligenza emotiva è un'abilità del futuro. Lascia i tuoi sentimenti nello spogliatoio. In precedenza, mostrare le proprie emozioni era considerato un'ammissione di debolezza o una mancanza di autocontrollo, sul lavoro ancor più che altrove. Fortunatamente, le emozioni hanno riacquistato la loro nobiltà. Oggi sappiamo che sono una leva essenziale di motivazione, energia, impegno ed efficienza. L'intelligenza emotiva è diventata anche un'abilità soft (parliamo di soft skill) riconosciuta e ricercata.

Le emozioni sono una preziosa bussola. Servono da barometro delle tue esigenze, contengono informazioni preziose per guidare le decisioni. Il loro scopo è semplice: incoraggiare ciò che ti fa sentire bene, evitare ciò che è spiacevole. Al lavoro, sono quindi una risorsa essenziale per coltivare il benessere, il piacere e la soddisfazione. Se le ascolti, ti diranno cosa ti si addice e cosa no, cosa ti dà gioia, entusiasmo, cosa ti motiva o, al contrario, ti rallenta.

Le emozioni arricchiscono le relazioni. L'idea sbagliata comune è che mettere al bando le emozioni sul lavoro evita i conflitti e mantiene le relazioni a livello professionale. Eppure è proprio perché nessuno osa o sa esprimere le sue emozioni correttamente e che tutti si sentono in dovere di indossare una maschera che i rapporti di lavoro sono spesso avvelenati da non detto, falsi pretesti e ipocrisia.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione