BRICOLAGE

Mobili scheggiati: come riparare o stuccare il legno rovinato

LEGGI IN 2'

I mobili scheggiati sono piuttosto antiestetici. Può capitare, infatti, che un pezzo più o meno grande del mobile o della porta venga via perché viene colpito inavvertitamente con qualcosa o perché urta contro un oggetto.

Vediamo come riparare o stuccare il legno rovinato a seconda della grandezza del danno.

Come riparare e stuccare una scheggiatura piccola o superficiale del legno

  • Se il danno del mobile scheggiato è piccolo, compra un prodotto specifico come uno speciale stucco già mescolato con colla e polvere di legno.
  • Esegui la stuccatura che deve sporgere di un paio di millimetri rispetto alla superficie, perché lo stucco, asciugandosi, un po’ si ritira.
  • Una volta che lo stucco è completamente asciutto, carteggia e tingi la parte riparata con la vernice dello stesso colore del mobile.


Come riparare una scheggiatura grande del legno

  • Per riparare i mobili scheggiati, nel caso in cui la scheggia sia piuttosto grande o profonda, innanzitutto carteggia la scheggiatura in modo da renderla ben liscia e levigata.
  • Con un legnetto che si possa adattare alla grandezza della scheggiatura, cerca di riprodurre la forma della scheggia che si è staccata, ma più grande di 2-3 millimetri.
  • Impregna di colla il nuovo pezzo e la porzione in cui devi inserirlo, quindi attaccalo facendolo sporgere di un paio di millimetri rispetto alla superficie del mobile.
  • Per favorire l’incollaggio, a seconda dei casi, usa degli appositi morsetti oppure, se possibile, avvolgi la parte interessata dal danno con il nastro adesivo di carta stringendo bene (ad esempio nel caso dei piedi dei mobili).
  • Quando si sarà completamente asciugato, carteggia in modo da livellare il nuovo elemento al resto del mobile e vernicia dello stesso colore.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta