BENESSERE

Massaggio miofasciale, che cos’è e quali sono i benefici

Il massaggio miofasciale è un trattamento complesso, che serve per eliminare dolore dalle fasce muscolari. E' un massaggio manuale, di benessere e non di bellezza. Ecco qualche suggerimento per valutare questa terapia.
LEGGI IN 1'

Il massaggio miofasciale è una tecnica usata per trattare la sindrome del dolore miofasciale, un disturbo cronico del dolore causato dalla sensibilità e dalla tensione nei tessuti miofasciali, che circondano e supportano i muscoli di tutto il corpo.

Il rilascio miofasciale si concentra sulla riduzione del dolore allentando la tensione nei punti di innesco. Non è sempre facile capire quale fattore scatenante è responsabile del dolore. Per questo motivo, questo trattamento viene spesso utilizzato su una vasta area di muscoli e tessuti piuttosto che in singoli punti.

Chi potrebbe beneficiare del rilascio miofasciale?

I pazienti con sindrome del dolore miofasciale beneficiano spesso di questo tipo di terapia. Le persone che soffrono di mal di testa cronico possono trovare sollievo, massaggiando i muscoli tesi dentro e intorno al collo e alla testa. È adatto anche a persone con insufficienza venosa.

Quali sono i rischi del rilascio miofasciale?

Questo massaggio ha pochissimi rischi. Tuttavia. non è l'ideale per le persone:

con ustioni, ferite o ferite dolorose
con fratture o ossa rotte
con ossa fragili o deboli
con trombosi venosa profonda o problemi di vena profonda
prendendo farmaci per fluidificare il sangue

Come si effettua?

Ogni sessione di trattamento del rilascio miofasciale viene eseguita direttamente sulla pelle senza oli, creme o macchinari. Ciò consente al terapista di rilevare accuratamente le restrizioni fasciali e applicare la quantità adeguata di pressione sostenuta per facilitare il rilascio della fascia.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione