DIVENTARE MAMMA

Incubi in gravidanza, da che cosa dipendono?

Le fluttuazioni ormonali possono interferire con il tuo sonno, ma anche l'ansia e la paura di questo grande cambiamento potrebbero rovinare le tue notti. Gli incubi sono un problema comune, ma non sono gravi.
LEGGI IN 1'

Gli incubi in gravidanza sono un’esperienza normale. Brutte notizie dunque per le mamme in attesa, che sperano di utilizzare i mesi dell’attesa per riposare e soprattutto dormire.

La buona notizia è che non sono un disturbo grave. I responsabili sono gli ormoni, nella maggior parte dei casi. L'attività onirica di una donna incinta è molto reale, soprattutto se è il suo primo figlio. Può iniziare all'inizio della gravidanza e anche prima. Potrebbe sognare di essere incinta prima ancora di accorgersene.

Ci sono quindi due periodi distinti:

Il primo copre i primi sei mesi. La futura mamma immagina, idealizza il suo bambino sognando. In questi momenti, può anche scoprire il sesso del bambino senza aver avuto un'ecografia.

Il secondo periodo copre l'ultimo trimestre di gravidanza. Consiste principalmente di incubi. È una necessità psichica. Teme che il parto vada male, ha paura di perdere suo figlio o di dare alla luce un bambino disabile.  L'ansia provata dalla paura dell'ignoto si traduce in incubi notturni. Gli ormoni quindi non spiegano tutto.

Come gestire il problema? Appoggiati al tuo partner, al futuro papà. La sua presenza è rassicurante. Immagina il primo contatto insieme, la prima volta che vedrai tuo figlio. Preparati al suo arrivo decorando la sua stanza. Chiediti del tuo ruolo di madre. Il parto sarà un’esperienza migliore se avrai risolto prima le tue paure.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione