EROS

Il desiderio vien mangiando

LEGGI IN 3'

I cibi afrodisiaci non esistono? Tutte balle quelle che si raccontano sul potere di alcuni piatti di far sbocciare il desiderio? Forse. La scienza però ci dice che effettivamente esistono dei cibi che gli amanti farebbero bene ad evitare in previsione di un caliente dopocena, se non vogliono che si trasformi in una tiepida siesta. Altri alimenti, al contrario, possono favorire le performance in camera da letto risvegliando i sensi sopiti.

Altri ancora riescono addirittura a contrastare i disturbi sessuali. Spesso infatti, seguendo una dieta che sfrutti le proprietà naturali dei cibi ed elimini in fretta le tossine, è possibile migliorare notevolmente la propria sessualità. Il concetto è semplice: per far bene l'amore bisogna stare bene -scongiurando, ad esempio, il bruciore di stomaco o il classico mal di testa- e ciò si ottiene mangiando in modo opportuno. Ma ovviamente non tutto si riduce a questo.

Facile evitare i cibi che ci fanno male -almeno quelli che si conoscono-. Più difficile indovinare gli alimenti che favoriscono l'attività sessuale. Ecco alcune regole generali, valide per tutti, che sfatano alcuni luoghi comuni, confermandone altri.

·  Carni rosse e selvaggina. Da sempre considerati aiutanti di Eros, sono in realtà controindicate. Le prime non andrebbero consumate troppo spesso, come del resto i formaggi, mentre la cacciagione può nascondere delle vere e proprie insidie che si fanno sentire poco dopo averla gustata. Spesso infatti la selvaggina viene lasciata frollare a lungo, affinché sia più tenera al palato. Ma se la frollatura si prolunga troppo la carne va incontro ad un iniziale processo di putrefazione che la rende tossica al nostro organismo. Assieme al superlavoro del fegato, impegnato a metabolizzarla, ne consegue un venir meno delle energie fisiche. Anche la circolazione del sangue ne risente: niente di peggio per l'attività sessuale, che abbisogna di una buona irrorazione, nell'uomo come nella donna.

·  Capretto ed agnello. Chi l'avrebbe detto che il mite agnello possiede una carica afrodisiaca? Proprio così. La sua carne stimola il metabolismo equilibrando le funzioni e mettendo a disposizione dell'organismo molta energia per fare dell'altro.

·  Crostacei e uova. I crostacei hanno fama di essere afrodisiaci e in effetti lo sono. Il colesterolo che contengono è infatti utile alla costituzione degli ormoni sessuali, perciò una cena a base d'aragosta è un ottimo preludio ad una notte d'amore con i fiocchi. Anche le uova sono insospettabilmente afrodisiache, grazie alla loro positiva azione su tiroide, ghiandole surrenali e pressione arteriosa. Una sferzata di vitalità che giova fortemente al sesso.

·  Zucchine e mele cotte. Ovvero la tomba dell'amore. Le prime, grazie al contenuto di potassio, hanno proprietà rilassanti e calmanti; le seconde risultano addirittura sedative. Entrambe sono dunque assolutamente sconsigliate a chi non abbia intenzione di andare a letto per dormire.

Infine un'indicazione utile per chi non si accontenta di stimolare i propri sensi, ma vuole scegliere tra una sessualità più aggressiva e una più dolce. I vegetali, ricchi di triptofano, permettono un incontro sessuale più gioiso e rilassato, stimolando una complicità e un'intimità completa che va al di là della semplice genitalità. I cibi di origine animale, contenenti tirosina, producono invece l'effetto opposto, vale a dire comportamenti aggressivi e energici. A voi la scelta, ricordando che all'occorrenza è sempre possibile cambiare dieta!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta