IDEE IN CUCINA

Tutto quello che devi sapere sul tè

LEGGI IN 2'

Il tè è una sostanza miracolosa?

Molti studi compiuti in Giappone, la madre del tè, ma anche in America ed in Inghilterra lo confermano ed evidenziano che l'assunzione di questa bevanda apporta nutrienti attivi per il nostro organismo con evidenti miglioramenti nel campo della salute. Ecco dove:

-  previene gli infarti, le malattie cardiovascolari e aiuta il cuore nel suo lavoro grazie alla presenza di flavonoidi veri e propri spazzini delle arterie;

-  riesce a contenere il colesterolo "cattivo" e i trigliceridi presenti nel sangue, riducendo fortemente il rischio di arterosclerosi;

-  previene le carie grazie alla presenza di fluoro nelle foglie, combatte la placca e l'alito pesante. In questo caso bisogna sceglierlo nero e non aromatizzato alla frutta (che invece danneggia lo smalto);

-  aiuta a dimagrire poiché stimola il metabolismo;

-  gli antiossidanti presenti nel tè combattono i radicali liberi, veri responsabili dell'invecchiamento dell'organismo ed in particolare della pelle;

-  migliora la flora batterica intestinale e aiuta a bruciare i grassi. Le catechine presenti nel tè, soprattutto quello verde, aumentano la termogenesi:il nostro corpo produce più calorie e quindi brucia più grassi.

Ma facciamo una piccola carrellata sui principali e i più rari tipi di tè in commercio:

  • Tè bianco cinese chiamato "Pai Mu Tan Imperiale": è un tè molto raro e costoso poiché viene raccolto solo due volte all'anno. L'infuso ha un aroma fresco e vellutato ed ha un colore cristallino. Ha molte proprietà antivirali ed antibatteriche in particolare contro l'helicobacter pilori.
  • Tè indiano di Assam detto delle "Pulci": ha un colore nero, forte, è ricco di teina e ha un intenso profumo di agrumi. Migliora la circolazione e riduce il rischio di malattie cardiovascolari nelle donne in menopausa.
  • Tè Oolong cinese (semifermentato) chiamato "Ti Kuan Yin": ha un colore dorato ed un gusto delicato. Consumato abitualmente  riduce il rischio di ipertensione del 46-65%.
  • Tè "Matcha Uji" dal Giappone: si presenta in polvere in quanto viene sminuzzato con delle macine di pietra. Viene chiamato "mousse di giada liquida" per il suo intenso colore verde. Tonico, digestivo, ricco di vitamina C. Il momento migliore per berlo è al mattino.
  • Tè giallo cinese dello Hunan: ha un colore giallo dorato e un aroma fresco. E' tra i più rari ed è ricco della preziosa sostanza chiamata catechina.

Per mantenere inalterati i principi del tè senza perderne le sostanze salutari, bisogna prepararlo nel modo corretto. Vediamo come:

  • metti un paio di cucchiaini di tè in foglie (migliore del tè in bustina) sul fondo della tazza
  • riempi la tazza per metà con acqua fredda e per metà con acqua calda. Evita l'acqua bollente che deteriora le foglie e ne disperde le preziose sostanze
  • lascia in infusione dai due ai quattro minuti
  • aggiungi pure limone o zucchero che non alterano il tè, ma ne aggiungono calorie. Non mettere mai il latte in quanto la caseina neutralizza i polifenoli.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione