IDEE IN CUCINA

Le virtù dei fagiolini

LEGGI IN 2'

E non solo perché di loro si mangia proprio tutto, baccello compreso… A differenza di fagioli, ceci e lenticchie, che per l’alto contenuto di cellulosa provocano gonfiore, i fagiolini risultano facilmente digeribili e non irritano l’intestino. Ma non è tutto … con un ottimo contorno di fagiolini il tuo benessere e la tua forma sono davvero assicurati. Forse non tutte sapete, infatti, che i fagiolini hanno:

  • pochissime calorie e tanta acqua
    Poveri di carboidrati e di proteine (solo il 2% contro il 10% dei fagioli) sono particolarmente indicati per chi vuole salvare la linea senza rinunciare al gusto.
    Ricchissimi di acqua e minerali contribuiscono ad idratare l’organismo messo a dura prova dal caldo estivo e a reintegrare liquidi e sali persi col sudore.

  • una buona quantità di fibre e acido folico
    Le prime sono utili per prevenire le malattie ed i tumori dell’apparato intestinale; l’acido folico (o vitamina B9) è, invece, il responsabile della formazione dei globuli rossi e della costituzione del sistema nervoso e delle cellule. Un paio di etti ti danno circa la metà di quanto ti serve per l’intera giornata (0,2 mg). Se sei in dolce attesa ricordati che il fabbisogno ovviamente raddoppia e che è molto importante rifornirsi per ridurre il rischio di malformazioni del bambino

  • luteina e zeaxantina
    Queste due sostanze presenti nei fagiolini ti aiutano a vederci meglio. Si tratta, infatti, di antiossidanti particolarmente utili per difendere la retina dai danni dell’invecchiamento. Il loro compito è quello di filtrare la luce che la danneggia e di proteggerla dall’ossidazione. La luteina, inoltre, aiuta a prevenire il restringimento e l’indurimento delle arterie; se vuoi mantenere il tuo cuore in forma eccellente e ridurre il rischio di infarto e di malattie cardiovascolari non ti resta che mangiarne in gran quantità! Anche altri vegetali a foglia verde come spinaci e cavoli verdi sono ricchi di questa sostanza; così puoi variare la tua alimentazione

    La verdura come la frutta –questo si sa- andrebbe consumata subito per godere appieno di tutte le sue proprietà; portarla dall’orto sulla nostra tavola sarebbe l’ideale, ma purtroppo non sempre ci è possibile. Ecco però qualche dritta utile per scoprire l’età di quello che mangiamo ed evitare acquisti sbagliati. Prendi in mano un fagiolino e spezzalo a metà, se schiocca vuol dire che è fresco; se esce anche del liquido allora è stato raccolto poche ore prima; se, invece, c’è il “filo” che unisce le estremità il fagiolino è un po’ più vecchio. Anche il filo, però, che noi siamo abituate a togliere perché è un po’ duro, ha le sue virtù; esso contiene una sostanza che regola il metabolismo dei grassi e previene l’arteriosclerosi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione